Farmacia Cardella Castelvetrano
Articoli pubblicati da Egidio Morici
0commenti26 Dic 2011

Triscina, lo scempio tra il visibile e l’invisibile

La sabbia, ritirandosi, ha fatto mancare le fondamenta ad alcune case costruite a pochi metri dalla battigia. E’ crollato anche un tetto, aprendosi in due e precipitando rovinosamente sul pavimento. Lo scempio però non si limita certo al visibile, perché sotto le case c’è l’invisibile: i pozzi neri. Già, perché Triscina non ha una rete fognaria. E se i pozzi neri delle migliaia di case costruite in modo abusivo non fossero a totale dispersione ma da spurgare, verso la fine dell’estate la borgata pullulerebbe di camion auto spurgo. Una congestione del traffico che fino ad oggi non si è mai vista.

0commenti22 Dic 2011

Truffe e abusi d’ufficio, questione morale ad orologeria

Anche Castelvetrano emergono i primi problemi di opportunità di certe candidature in vista delle prossime amministrative di maggio.

A parlarne è Fabio Basiricò, consigliere comunale di “Insieme per il Centro”, in una mozione-interrogazione al Fli e al sindaco Pompeo, in cui chiede quanto sia “eticamente e politicamente corretto nominare e mantenere in seno alla propria amministrazione l’assessore Errante, visto che spesso ci si è presentati agli occhi della città come paladini della legalità”.

0commenti1 Dic 2011

Le contraddizioni della nuova ordinanza sui cani

Un’ordinanza del Comune di Castelvetrano che preveda che i cani siano portati al guinzaglio e che i padroni debbano provvedere a raccogliere e gettare negli appositi cestini i loro bisognini solidi, non può che essere condivisa.

Ma gli obblighi contenuti nel documento stilato dal Sindaco vanno ben oltre e, tra questi, alcuni sembrano davvero curiosi. Ad esempio il punto 3 recita: “E’ proibito l’accesso dei cani, anche condotti al guinzaglio e museruola, nei settori destinati a giochi per bambini”. Quindi, una famigliola potrebbe trovarsi nella situazione di dover scegliere se portare al parco i bambini oppure il cane.

0commenti27 Nov 2011

Canile: 15 ore di veterinario a settimana non bastano

L’associazione animalista Laica, dopo aver ripreso la gestione del canile dallo scorso agosto, ha chiesto all’Azienda Sanitaria Provinciale una maggiore collaborazione.

Pare che il sovraffollamento, che ogni tanto si verifica nella struttura, sia dovuto anche ad un insufficiente apporto dell’Asp.

Le ore lavorative del veterinario previste all’interno del canile municipale sarebbero soltanto 15 a settimana e ci sono ancora circa 75 cani da sterilizzare. Con questi ritmi ci vorranno 5 mesi.

0commenti15 Nov 2011

Tir urta una Jaguar in pieno centro storico

Il tir con le immagini di Castelvetrano sulla fiancata si era già visto. La fiancata di una macchina con “l’immagine” del tir, ancora no.

E’ successo la sera di lunedì 14 ottobre, nella centralissima piazza Matteotti, dove un grosso mezzo pesante, simile a quello della foto, ha urtato la fiancata anteriore di una macchina posteggiata, una Jaguar scura con interni in pelle chiara, durante una manovra.

0commenti14 Nov 2011

Ignazio Cutrò denuncia gli estorsori
Angelino Alfano limita le intercettazioni

Cos’hanno in comune Angelino Alfano e Ignazio Cutrò?

Il primo è molto conosciuto (per vari motivi), l’altro un po’ meno. Sono entrambi siciliani, Alfano è nato ad Agrigento, Cutrò è nato a Bivona, un paesino di nemmeno 4000 abitanti, ad una sessantina di chilometri di distanza.

Ma chi è Ignazio Cutrò?

0commenti13 Nov 2011

Pompeo: “Posti letto esauriti a settembre”
Carlo Cascio: “Non è vero”

Con l’estate trascorsa ormai da tempo, in molti si sono chiesti come siano andati gli affari per gli alberghi di Selinunte.
Il Sindaco Pompeo, aveva mostrato la sua soddisfazione, presentando uno strepitoso boom da tutto esaurito: “Posso assicurare che a fine settembre gli alberghi di Selinunte non hanno posto, non ci sono posti letto”.

Un dato presentato come “incontrovertibile” ad un consiglio comunale di qualche settimana fa, che ha lasciato tutti a bocca aperta. Soprattutto il consigliere Carlo Cascio (Pd), figlio di uno dei proprietari del Grand Hotel Selinunte

0commenti10 Nov 2011

Il Comune minaccia querele

Un sistema mafioso, o meglio da gestapo-mafia, sarebbe stato attuato dall’amministrazione comunale della città, nei suoi fallimentari 10 anni di malgoverno.

A dirlo è Filippo Sciacca di “Castelvetrano Indignata”, che in un comunicato denuncia “Tutti gli incarichi possibili allo stesso architetto, tutte le statue allo stesso artista, tutte le attività teatrali affidate allo stesso regista, la gestione del Carnevale affidata sempre alla stessa associazione

0commenti3 Nov 2011

Lotta alla mafia anche in Europa
approvata la risoluzione Alfano

Adesso sì. Adesso ci sono le basi per poter combattere la mafia anche fuori dai confini italiani.

È quello che si è ottenuto lo scorso 25 ottobre al Parlamento di Strasburgo, dove è stata approvata a stragrande maggioranza bipartisan una risoluzione per il contrasto delle organizzazioni mafiose su scala europea.

Grazie alla tenacia di Sonia Alfano, deputata europea dell’Italia dei Valori, la mafia non è più soltanto un problema italiano.

0commenti30 Ott 2011

Nuovi e vecchi “salvatori” della città

A spostarsi è un intero mondo, con le sue regole e le sue categorie. Ci sono gli aspiranti al “posto” da consigliere; ci sono i trombati delle elezioni precedenti; i futuri assessori e i nuovi dirigenti; le aziende che lavorano con gli appalti pubblici e le associazioni in attesa di nuovi contributi; i precari in attesa di stabilizzazione e i vecchietti che aspettano il nuovo bagno vicino al campo di bocce; gli abusivi di Triscina per salvare le case dalle demolizioni e i marinai di Selinunte per salvare il porto dalle alghe. Senza contare quelli che già si buttano in curiose ricerche di mercato per capire a quanto potranno vendere il proprio voto.

0commenti18 Ott 2011

Castelvetrano, studenti indignati

0commenti2 Ott 2011

L’informazione “equilibrata” sui parchi di Castelvetrano

Pare che il VIDEO sull’abbandono dei parchi a Castelvetrano non sia passato inosservato. Dopo qualche giorno dalla sua pubblicazione sul web, ecco pronto un comunicato stampa del Comune che annuncia “a breve i lavori per la sistemazione della villa”: pavimentazione, realizzazione dei servizi igienici, videosorveglianza, nuova illuminazione, nuove recinzioni, sistemazione della vasca. Il tutto con un “piccolo” indebitamento di un miliardo delle vecchie lire.