Elia Elettrodomestici Castelvetrano
Tutti gli articoli della sezione: Mafia
0commenti7 Nov 2013di Filippo Siragusa

Golem 2: annullata in Cassazione la condanna a Craparotta

I Giudici della Suprema Corte hanno confermato la sentenza che condanna Salvatore Messina Denaro, a sette anni di carcere inflitta, per associazione mafiosa.

Per Craparotta, la Cassazione ha annullato la condanna emessa dai Giudici, con «rinvio» davanti ad altra sezione della Corte d’appello. Confermata, invece, la condanna a un anno e 8 mesi per Raffaele Arimondi, accusato di fittizia intestazione di beni.

0commenti7 Nov 2013di Margherita Leggio

Requisiti beni per 1,8 milioni dalla Guardia di Finanza

Ci sono beni confiscati anche a Castelvetrano e Campobello di Mazara tra quelli, per complessivi 1,8 milioni di euro, che ieri i militari della Guardia di finanza di Palermo hanno requisito nell’ambito di tre distinti provvedimenti emessi dagli Uffici Misure di prevenzione dei Tribunali di Palermo e Trapani.

A Salvatore Messina Denaro le Fiamme Gialle hanno confiscato conti correnti, fondi comuni di investimento, deposito titoli e polizze vita per un valore di 219.375,96 euro.

0commenti6 Nov 2013sen. Giuseppe Lumia

Beni confiscati: “Stato dimostri di essere più bravo della mafia”

“Nella gestione dei beni confiscati lo Stato deve dimostrare che l’antimafia è più brava della mafia. Le aziende confiscate anche nel settore edile devono avere un futuro dopo il sequestro e la confisca”. Lo dice il senatore Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia, commentando la manifestazione promossa dalla Fillea Cgil a Palermo. Non è facile – aggiunge Lumia – […]

0commenti9 Ott 2013

[Video] Maxi-sequestro di beni ricondicibile a Messina Denaro

Un patrimonio del valore stimato di 38 milioni di euro e riconducibile al capomafia latitante Matteo Messina Denaro ed alla famiglia mafiosa di Campobello di Mazara à stato sequestrato dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani.

sequestro mafia

0commenti4 Ott 2013

“La mafia uccide solo d’estate” – il trailer

Debutto dietro la macchina da presa per Pif, Pierfrancesco Diliberto, storica “iena” e ideatore, autore e conduttore de Il testimone, programma tra i più innovativi in onda su MTV.

La mafia uccide solo d'estate trailer

0commenti30 Set 2013

Mafia: Antonio D’Alì assolto per accuse dopo il 1994

Il Gup di Palermo Giancluca Francolini ha assolto il senatore del Pdl, Antonio D’Alì, imputato di concorso esterno in associazione mafiosa, per i fatti successivi al 1994 e ha dichirato la prescrizione per quelli precedenti.

I Pm Paolo Guido e Andrea Tarondo hanno chiesto la condanna a 7 anni e 4 mesi. La sentenza e’ stata emessa col rito abbreviato. Secondo i Pm, il senatore, che e’ stato sottosegretario al ministro dell’Interno, avrebbe cercato di far trasferire il prefetto di Trapani, Fulvio Sodano

0commenti30 Set 2013

Sonia Alfano presenta a Trapani il testo unico contro le mafie

Dopo 18 mesi di intenso lavoro, la CRIM ha approvato il testo unico contro le mafie, la corruzione e il riciclaggio di denaro.

L’obiettivo è quello di colpire il crimine organizzato in tutta Europa con strumenti efficaci, sulla base dell’esperienza legislativa italiana, che può essere comunque migliorata” spiega Sonia Alfano, presidente della Commissione. Il testo approderà al Parlamento di Strasburgo dopo la metà del mese di ottobre

0commenti28 Set 2013

Scoperta la targa della via Rita Atria a Castelvetrano

Dopo la scopertura della targa il primo cittadino, nel ringraziare il movimento Città Nuova che ha stimolato l’iniziativa,  ha voluto ricordare  il grande coraggio che dimostrò la coraggiosa Rita che decise di andare contro la mafia, collaborando con il compianto giudice Paolo Borsellino.

Anche gli studenti hanno voluto ricordare la giovane Rita con la lettura di alcune missive scritte da Rita.

0commenti28 Set 2013

Solidarietà per l’atto intimidatorio a Pasquale Calamia
Errante: “Gesto compiuto da un manipolo di vigliacchi”

pasquale-calamia-castelvetranoCrocetta: “La sua automobile parcheggiata sotto casa, e’ stata trovata con le 4 ruote tagliate. Non e’ la prima volta, il consigliere comunale di Castelvetrano, ha ricevuto diversi atti di intimidatori e attentati, uno dei quali clamoroso ha riguardato l’incendio della sua abitazione.

Errante: “Piena solidarietà dell’Amministrazione e della parte sana della città, che è la stragrande maggioranza, e che al pari del Consigliere Calamia stamattina si è sentita colpita e ferita da questo gesto compiuto da un manipolo di vigliacchi. “

QUI tutti i messaggi di solidarietà: Avv. Felice Errante, Circolo PD Castelvetrano, on. Giovanni Lo Sciuto, on. Baldo Gucciardi, on. Antonella Milazzo, pres. consiglio Enzo Cafiso, Enza Viola, Dott. Gianni Pompeo, On. Vito Li Causi e diversi colleghi consiglieri

0commenti27 Set 2013

Via Rita Atria a Castelvetrano: sabato 28, l’inaugurazione

Il Sindaco, Avv. Felice Errante, unitamente alla Giunta Municipale ed alle autorità civili e militari domani mattina alle 10.00, inaugurerà la via intitolata alla giovane testimone di giustizia Rita Atria. L’arteria recentemente riqualificata, si trova nella via Partanna al Km 1, subito dopo la cantina sociale di Castelvetrano.

Per commemorare il gesto della coraggiosa Rita che decise di andare contro la mafia

0commenti26 Set 2013

Oggi, si ricorda Mauro Rostagno, 25 anni dopo l’uccisione

A venticinque anni dall’omicidio di Mauro Rostagno l’associazione “Ciao Mauro” ha indetto una manifestazione per oggi, giovedì 26 settembre, alle 11:30 davanti alla tomba del sociologo, sulla collina di Ragosia, nel cimitero di Valderice.

Sociologo e giornalista italiano. È stato uno dei fondatori del movimento politico Lotta Continua. Di umili origini piemontesi, muore a 46 anni in Sicilia, vittima di un agguato mafioso.

0commenti24 Set 2013fonte. AGI

[Video] Confisca definitiva per Grigoli: 700 milioni di euro

La Dia ha definitivamente confiscato il patrimonio di Giuseppe Grigoli, ex ‘re dei supermercati’ di Castelvetrano, ritenuto legato al boss latitante Matteo Messina Denaro.

video dia grigoli castelvetrano 2

0commenti22 Set 2013di Rino Giacalone

Castelvetrano, un “graffito” minaccioso contro il PM Tarondo

Nuove scritte minacciose sono comparse nell’ascensore dell’abitazione palermitana del procuratore Viola.

In parte scritte con un pennarello, altre scritte con un punteruolo, la cosa che inquieta un po’ è quella che è anche uno scritto fatto con qualcosa di appuntito quello scoperto domenica scorsa all’interno di un supermercato di Castelvetrano, la città del boss Matteo Messina Denaro.