Libreria Mondadori Castelvetrano
Articoli della sezione: Mafia
0commenti23 Giu 2014

Cimarosa: “Messina Denaro, un pazzo scellerato”
– le reazioni della gente alle parole di Giuseppe

Nei seguenti video, i commenti dei giornalisti e del pubblico di TV2000 dopo il servizio andato in onda su TV2000 con la testimonianza di Giuseppe Cimarosa.

Il giovane castelvetranese usa parole molto forti nel servizio andato in onda sul digitale terrestre, su SKY e sul web. Parole che sicuramente portano una ventata di fiducia in quella parte di società che ritiene anche possibile uscire dall’ombra della mafia.

0commenti22 Giu 2014

[VIDEO] “Io e mio fratello lontani dalla macchia mafiosa”
la testimonianza di Cimarosa su TV2000

A Tv2000 in esclusiva la testimonianza di Giuseppe Cimarosa nel giorno in cui Papa Francesco visita Cassano all’Jonio

giuseppe cimarosa

0commenti16 Giu 2014 di Filippo Siragusa

“Guerrieri in battaglia, contro il cancro mafioso”
intervista a Michele e Giuseppe Cimarosa

Non si sentono “vittime ma guerrieri in battaglia, contro il cancro mafioso”. Lo sostengono senza indugi, Giuseppe e Michele Cimarosa, figli di Lorenzo, l’imprenditore castelvetranese coinvolto nell’operazione “Eden” che ha deciso di collaborare con la giustizia e di recente condannato a cinque anni e quattro mesi di reclusione.

Giuseppe e Michele rispettivamente di 31 e 25 anni, raccontano la loro storia..

0commenti7 Giu 2014 di Filippo Siragusa

La cassazione si pronuncia sulla custodia per Lo Sciuto

La sesta sezione penale della Corte di Cassazione di Roma, ha pronunciato lo scorso 4 giugno 2014, in favore di Antonino Lo Sciuto, castelvetranese di 44 anni, imputato nel processo EDEN per associazione mafiosa e difeso dal legale Celestino Cardinale, una sentenza di annullamento, con rinvio al Tribunale della Libertà di Palermo, per la custodia in carcere dell’accusato…

0commenti4 Giu 2014

“Il presidio Libera di CVetrano NON è mai stato sciolto”
– i chiarimenti di Salvatore Inguì e Umberto Di Maggio

Il Coordinatore Regionale di Libera, Umberto Di Maggio ed il Coordinatore Provinciale, Salvatore Inguì, intervengono sulla recenti polemiche che hanno coinvolto il Presidio di Libera a Castelvetrano. Ecco la lettera divulgata oggi:

“Cari Amici, con amarezza riceviamo la nota con la quale viene comunicata la vostra decisione di non rinnovare la vostra adesione all’Associazione. …”

0commenti31 Mag 2014 di Filippo Siragusa

EDEN: condanne severe per alcuni castelvetranesi
Giuseppe Cimarosa: “Ci aspettavamo questa condanna”

Emesse condanne severe, per i castelvetranesi finiti nella sentenza del GUP di Palermo, Cesare Vincenti e relativi al processo Eden che vedeva sotto accusa prestanomi e favoreggiatori del boss Matteo Messina Denaro.

Mano pesante da parte del Giudice per le udienze preliminari di Palermo anche verso il “dichiarante” Lorenzo Cimarosa..

0commenti29 Mag 2014

Arrivano le prime condanne per il processo Eden

Il gup di Palermo Cesare Vincenti ha condannato sei degli otto imputati del processo denominato Eden che vedeva sotto accusa prestanomi e favoreggiatori del boss Matteo Messina Denaro e il capomafia di Campobello di Mazara.

I giudici hanno escluso l’aggravante mafiosa e dichiarato prescritte le accuse contro Rosario Pinto, imprenditore imputato di favoreggiamento.

0commenti29 Mag 2014

Premio “Agnese Borsellino” per il Procuratore Marcello Viola

Si è svolta lo scorso sabato 24 maggio a Motta San Giovanni, la VIII edizione della manifestazione “Società Civile e Cultura per la Legalità”. Durante la manifestazione, sono stati consegnati diversi premi dedicati alle Vittime della mafia.

Tra questi: il premio “Agrese Piraino in Borsellino” a Marcello Viola, Procuratore Capo della Repubblica.

0commenti23 Mag 2014

La lettera di Falcone dopo l’omicidio Dalla Chiesa
Geraldina Piazza: “Un agghiacciante previsione sul suo futuro”

Come ogni anno, in occasione del 23 maggio, la giornalista Geraldina Piazza, pubblica una preziosa reliquia: una lettera che Giovanni Falcone le mandò per rispondere al suo personale sfogo dopo la morte del Prefetto Dalla Chiesa. Il commento della giornalista è molto toccante: “Purtroppo, è una veritiera e agghiacciante previsione sul suo futuro. Come mi sarebbe piaciuto poterlo smentire”

0commenti23 Mag 2014

Il Sindaco di Castelvetrano ricorda il sacrificio di Falcone

Il Sindaco Avv. Felice Errante, nel giorno del 22esimo anniversario di quella che è stata una delle pagine più dolorose della storia della nostra Repubblica, chiede alla cittadinanza di fermarsi per qualche minuto oggi.

“Al di la delle pubbliche manifestazioni credo che ognuno di noi debba ricordare Giovanni Falcone, come un uomo consapevole che la sua vita era appesa a un filo, eppure deciso a non arrendersi”

0commenti23 Mag 2014 di Francesca Mandina

Scacco matto alla mafia. Lezioni di legalità e fantasia
per gli alunni della “Pappalardo” di Castelvetrano

Per vincere la guerra alla mafia io ho da suggerire una cura a lunghissimo termine: l’intervento dei maestri elementari. Io credo che siano i maestri elementari la nostra arma segreta, quelli che riusciranno, se riusciranno, a curare quell’analfabetismo morale, quel brodo di coltura da cui la mafia trae le sue linfe”, Gesualdo Bufalino

“Lezione di vita e di coraggio, questo è per noi il 23 maggio”. Gli studenti di I E e III M della scuola“ V. Pappalardo” elaborano un copione ricco di attività di lettura e scrittura creativa

0commenti23 Mag 2014

23 maggio 1992, il giorno in cui morì Falcone, la moglie e la scorta

Il 23 maggio 1992, sull’autostrada A29, persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

strage di capaci 23 maggio 1992