Si è svolto oggi, nella sala conferenze di Confindustria Trapani il convegno, organizzato in collaborazione con Trapani Welcome, dal tema: “Turisti per cosa? chi siamo, dove andiamo, con quali strategie.”

L’incontro è servito a dare il punto della situazione sull’offerta turistica in provincia di Trapani, analizzando i flussi turistici, le strutture presenti nel territorio e le criticità esistenti. Complessivamente nel Trapanese ci sono 791 strutture ricettive.

Nel 2011 erano 736. Al primo posto c’è San Vito Lo Capo, con 6396 posti letto, seguita da Castelvetrano – con 3528, Favignana, con 2998 e quindi Castellammare, Pantelleria, Marsala e Mazara del Vallo. Trapani, invece, si trova all’ottavo posto con 1441 posti letto. Il maggior numero di turisti arrivano dalla Lombardia e dal Lazio. Per quanto riguarda l’estero, continuano a farla da padrone Francia e Germania grazie ai voli della Ryanair.

C’è poi il dato del traffico crocieristico, aumentato esponenzialmente in questi anni, con una media di oltre 85 mila passeggeri l’anno. Ma il turismo continua a crescere, lo stesso non si può dire per i servizi e per le infrastrutture. Il sistema dell’accoglienza in provincia di Trapani lascia a desiderare e presenta ancora molte lacune, aspetto su di cui si è soffermato Gregory Bongiorno, in rappresentanza di Confindustria Trapani, aprendo il convegno.

di Mario Torrente
per telesud3.com