lavori ponte verduraLa Procura della Repubblica di Sciacca avrebbe sequestrato, dopo un sopralluogo dei carabinieri, 144 blocchi di cemento che dovrebbero servire per deviare il corso del fiume Verdura in vista dei lavori di ripristino del ponte crollato lo scorso 2 febbraio lungo la strada statale 115.

Come scrive Fabio Russello su Repubblica.it, la Procura intende verificare il materiale contenuto all’interno dei blocchi che solo all’esterno sono di cemento mentre all’interno sarebbe stato rinvenuto materiale di risulta, compresa carta, ferraglia e rifiuti in genere.

A spingere i carabinieri al sopralluogo le denunce di alcuni cittadini che si sarebbero accorti del “contenuto” dei blocchi, alcuni dei quali già posati sul letto del fiume per devirne l’alveo.

I lavori per ripristinare il ponte non sono stati bloccati ma subiranno ovviamente un ulteriore rallentamento ed è pressoché impossibile che la viabilità possa essere resa possibile entro il 10 aprile come era stato previsto.

ponte-verdura-ribera