felice errante

Forse al sindaco di Castelvetrano non piacciono le persone che fanno informazione senza dipendere dai comunicati stampa.
Sarà per questo che dai microfoni di una radio privata, Felice Errante ha espresso il suo dissenso sul mio breve video della Punto Bianca pubblicato in rete.
Dopo aver spiegato di aver preferito non dare risalto ad una notizia probabilmente poco rilevante in termini di allarme sociale, dice: “Per essere molto chiari, il signor Morici può dormire sonni tranquilli per il futuro, che misteri questa amministrazione comunale non ne ha. Mi farebbe piacere, per altro, con lui confrontarmi. Ma non ama lui confrontarsi con questo sindaco – aggiunge il primo cittadino – lui scrive, fa messaggi, fa riprese alla stazione, poi fa riprese sulla Punto bianca…

Ma il senso dell’articolo sulla Punto Bianca era quello di stimolare una riflessione sulla sicurezza di quel parcheggio comunale nelle ore serali, soprattutto nel contesto dei danneggiamenti alle auto del Comune avvenuti il mese dopo.
Certamente è la prima volta che un sindaco sente il bisogno di confrontarsi con un blogger, anche se non mi è ancora chiaro su quali temi.
Già, perché se il caso della Punto bianca e il problema della videosorveglianza non hanno poi questo grande rilievo sulla pubblica opinione, non si può dire altrettanto di altre questioni.

Se proprio vuole, più che confrontarsi con me, forse potrebbe farlo con i contenuti che ogni tanto riporto. E lì c’è solo l’imbarazzo della scelta, basterebbe soltanto leggere gli articoli e dire la propria.
Ne riporto soltanto alcuni:
A Castelvetrano i bambini fanno “brrr…”
L’arresto di Santo Sacco, la politica e la mafia
Castelvetrano, ma quale racket?
La procura apre un’inchiesta sulla “Gomorra di Castelvetrano”
Quella strana antimafia in provincia di Trapani

Anche se, forse, il confronto che la gente si aspetta è quello con l’opposizione, con gli altri partiti, con i movimenti e le parti sociali. Non i monologhi in radio (quelli si, senza alcun contraddittorio), né tanto meno il confronto con un blogger.

Egidio Morici
www.500firme.it
e.morici@alice.it