Appena il primo marzo, eppure, già si apriranno le porte degli alberghi della nostra piccola baia di storia e amore… Selinunte.

Questa, la decisione dagli albergatori, che credono in un piccolo paradiso che ha tanto da offrire per chi ha tanto da vedere, saranno loro allora; gli alberghi, ad invitarci ad aprire le nostre vacanze e sulle note di “Abbronzatissima” del grande Vianello, iniziano le righe di questo articolo, che nasce dalla voglia di profumo del mare… dall’odore del vento d’agosto… dal sapore dell’acqua salata!

E guardando il nostro viso pallido già lo pensiamo nerissimo! Perchè l’ufficio inizia a starci stretto e l’unico pensiero che abbiamo è andar via, affondare i pensieri nel nostro meraviglioso mare… accarezzati dal nostro incontaminato sole… lì è giunto il momento di vacanza, di evasione, di staccare da un mondo che incombe ogni giorno inesorabile su di noi… Arriverà quell’estate tanto attesa dopo un lungo inverno? Arriverà!

E come ogni anno le pretese di un meraviglioso soggiorno diventano sempre più critiche, è la nostra vacanza, è e deve rimanere impeccabile.

Mare, spiaggia, sole… ingredienti indispensabili per una calma interiore che è necessaria oggi più che mai, cosa potremmo chiedere se non solo questo?


Le nostre borgate di Marinella e Triscina terre di incontaminata bellezza si impongono nella loro meravigliosità e accompagnati dalla volontà dell’uomo, diventano la prima scelta per le nostre vacanze.

Chiediamoci allora se tutto ciò è possibile, evitando di trovar difetti, ad un piccolo soggiorno che, se gestito con amore e criterio, sarà il ricordo più bello, durante le fredde giornate d’inverno, di un’estate magica, perchè c’è chi ha saputo regalarti momenti vissuti intensamente, che ti terranno al caldo per alti nove mesi.

Patrizia Vivona

Selinunte - Tempio A