Palermo. Ad avvistare la traccia luminosa ieri sera è stata una bambina.

La piccola si è poi diretta nel punto in cui aveva visto terminare la scia, ritrovando il meteorite. L’oggetto, una pietra nera, di circa 15cm e dal peso di circa 550 grammi, è stato sequestrato dalla polizia, i vigili del fuoco hanno escluso che sia radioattivo.

Considerando che attualmente la quotazione dell’oro segna 41,40 Euro al grammo e che che nel mercato dei meteoriti il valore di questi corpi celesti sarebbe stimato una decina di volte superiore a quello dell’oro. Sembra che questo pezzo di roccia nera abbia un valore di oltre 200.000€.


Ecco dove è caduto il meteorite

L’oggetto si trova adesso sotto le analisi degli esperti dell’istituto di geofisica e vulcanologia. Intanto parla dell’accaduto il geologo Valerio Agnesi, geologo e direttore del museo Gemmellaro di Palermo.

I meteoriti sono frammenti di corpi celesti che giungono sulla terra solo se durante il loro viaggio non si polverizzano quando impattano con l’atmosfera. Frammenti piu grossi, come quello presumibilmente arrivato ieri, fanno parte di asteroidi.

Questi ultimi sono corpi celesti che compiono orbite irregolari che intersecano quelle dei pianeti, come in questo caso la Terra. Quando interseca l’orbita terrestre il meteorite viene catturato dal campo di attrazione gravitazionale della Terra, schiantandosi su di essa.

Il fatto che sia caduto su Palermo è puramente casuale. Inoltre il fatto che non si sia polverizzato prima, fa pensare che si tratti probabilmente di un meteorite dal nucleo ferroso piú resistente alla polverizzazione o alla fusione soprattutto se contiene elementi metallici come il nichel o l’iridio che è di natura extraterrestre. La caduta di meteoriti non è un fatto infrequente anche perchè spesso si tratta di corpi di piccole dimensioni che cadono a mare e nessuno se ne accorge se non gli esperti che attuano in monitoraggio piú ampio.

Tuttavia, nella storia della terra, è noto l’impatto di grossi meteoriti che hanno causato grossi sconvolgimenti come quello che 65 milioni di anni fa portó all estinzione dei dinosauri.

Ogni anno cadono sul nostro pianeta circa 40.000 tonnellate di piccoli asteroidi e comete; in genere sono particelle di dimensione inferiore al millimetro, e addirittura le respiriamo e le ingeriamo con il cibo; purtroppo, sono molto difficili da rintracciare.