soldi ars

Nel mirino della guardia di Finanza, alcune spese di quattro ex capigruppo dell’Assemblea Regionale Siciliana: Rudy Maira, Antonello Cracolici, Giulia Adamo e Francesco Musotto. L’ipotesi di reato è quella di peculato, avrebbero infatti disposto spese non istituzionali o non giustificate.

L’ex capogruppo PDL, Giulia Adamo, per un assegno di circa 1.700€ alla gioielleria Fecarotta, anche in questo caso, per le fiamme gialle si tratterebbe di una spesa del tutto ingiustificata.

Il capogruppo Rudy Maira risulta aver ricevuto bonifici, per un totale di 51.000 euro. Secondo i finanzieri si tratterebbe della vettura privata del deputato, che sarebbe stata dunque pagata con soldi pubblici.

Somme di denaro, per 45.000€, sarebbero state consegnate da Francesco Musotto (MPA) all’ex presidente Raffaele Lombardo. Anche in questo caso, secondo la Finanza, sarebbero spese non istituzionali.

Dal rapporto dei finanzieri si legge di 2.500 euro del PD, il cui capogruppo era Antonello Cracolici, utilizzati per acquistare il regalo di nozze a una dipendente del gruppo. Anche questa non è una spesa istituzionale.

Le carte sono ora al vaglio dei sostituti procuratori Maurizio Agnello e Sergio Demontis, che conducono l’inchiesta assieme al procuratore aggiunto Leonardo Agueci, vicario del procuratore capo Messineo. A giorni, i nomi dei capigruppo potrebbero essere iscritti nel registro degli indagati.