Il nuovo blog di Carlo Spallino Centonze non è il solito blog di cucina: ricette scontate spacciate per veloci, linguaggio rozzo da cuochi che si improvvisano star della tv e dicono “goloso” per dire “buono”, “scagliato” per dire “tagliato in scaglie”, insomma il trionfo del cattivo gusto e dell’analfabetismo di ritorno.

E’ un blog di grandi ricette, alcune facili da eseguire, altre giustamente complesse ma alla fine di straordinaria bellezza, bontà e soddisfazione; racconta la storia nobile della cucina nei secoli, una autentica attività ed espressione culturale; indica ristoranti che vale la pena visitare, maestri della cucina che vale la pena conoscere, tavole che vale la pena apparecchiare.

E’ accompagnato da belle illustrazioni, perché la forma conta; fa conoscere la sapienza di enologo dell’amico Luca Maroni, oggi il numero uno nei vini.

Carlo ha studiato e continua a farlo perché chef e gourmet non si diventa per caso, ma ha appreso i segreti nelle case di famiglia a Castelvetrano, dai nonni Centonze, dalla zia Alba, dalla madre Rosa, cuoca raffinata, anche dal padre Nino, ingegnere e pasticcere per diletto. A casa sua tutti hanno sempre cucinato per passione, ma usando la testa. E’ grande cucina nazionale e iinternazionale, ma le radici stanno saldamente in Sicilia.

Last but not least, l’ambientazione è in luogo speciale perché è anche casa mia, a Roma, a due passi dal Pantheon.

Visita il blog all’indirizzo: www.carlospallino.com

scritto da Maria Giovanna Maglie
(in foto, assieme a Carlo Spallino)