Dopo gli ultimi passaggi burocratici delle scorse settimane, gli incentivi auto 2013 hanno adesso una data di partenza ufficiale e potranno essere richiesti da chi è intenzionato a sostituire la propria vettura con un modello più moderno, più ecologico ed efficiente.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha comunicato infatti che i bonus saranno a disposizione a partire dal 14 marzo. Da quella data sarà consentito ai rivenditori di accedere alla piattaforma appositamente realizzata sul sito del MISE per prenotare i contributi spettanti all’atto dell’acquisto di un veicolo ecologico. In realtà il decreto attuativo è effettivo da un paio di giorni grazie alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ma occorrerà un’attesa di trenta giorni dall’entrata in vigore del provvedimento prima di poter disporre dei fondi, con l’avvio dell’erogazione degli incentivi che partirà così a metà marzo.

A disposizione ci sono complessivamente 120 milioni di euro per il triennio 2013-2015, suddivisi tra i 40 milioni per il primo anno (di cui 35,5 milioni riservati alle aziende e 4,5 milioni ai privati), i 35 del 2014 e i 45 milioni previsti per il 2015, con la possibilità che il secondo e il terzo anno possano vedere un rideterminazione dei fondi in rapporto alle eventuali rimanenze dell’anno precedente.

incentivi autoL’obiettivo degli ecoincentivi 2013 è quello di favorire la mobilità sostenibile mediante un aggiornamento del parco veicoli in circolazione, per fare in modo che vengano favoriti da aziende e privati cittadini i modelli elettrici, ibridi, a metano, GPL, idrogeno o alimentati con altri biocombustibili al posto di vecchie e più inquinanti vetture a benzina e diesel.

L’importo dei bonus per il 2013 e il 2014 cresce al diminuire delle emissioni, ma arriva a coprire un massimo del 20% del prezzo di acquisto di un nuovo veicolo. La normativa prevede che vengano erogati fino a 5.000 euro per chi acquista un modello con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km, scendendo a 4.000 euro per veicoli che non superano i 95 g/km e arrivando a 2.000 euro per vetture con emissioni fino a 120 g/km. Nell’ultimo anno di erogazione degli ecoincentivi, cioè il 2015, la percentuale coperta dai bonus scenderà al 15%, per importi massimi rispettivi di 3.500, 3.000 e 1.800 euro.

>>Leggi come richiedere gli ecoincentivi auto 2013