Piergiorgio MorosiniSi terrà sabato 20 aprile alle ore 10.30 nell’aula magna del Liceo Classico, alla presenza dello stesso autore, la presentazione del libro “Attentato alla giustizia – Magistrati, Mafie e impunità” del giudice Piergiorgio Morosini.

L’obiettivo strategico di ogni mafia è l’impunità. Solo quella rende credibile, longeva e ricca l’organizzazione criminale. Ma l’impunità, personale e patrimoniale, per essere conseguita necessita di complici nelle istituzioni, nel mondo delle libere professioni e nell’imprenditoria. Il tema è di grande attualità. Anche alla luce dei recenti sviluppi sulla “trattativa” tra Stato e mafia che sarebbe sullo sfondo delle stragi del 1992 e del 1993.

Il libro, dopo avere richiamato le indagini su quella tremenda stagione, illustra un repertorio di trattative tra la mafia e i suoi complici.
Chi sono i complici? In che modo interferiscono sulla giustizia?

Si parla di politici, poliziotti, imprenditori, liberi professionisti che ostacolano l’accertamento delle verità processuali. Sono storie tratte da sentenze, ordinanze, documenti delle procure e della commissione parlamentare antimafia, letti anche attraverso i commenti della stampa e degli osservatori specializzati.

Il volume parla anche di come lo Stato contrasta questo fenomeno, dei proclami della politica, delle promesse non mantenute e degli errori strategici.
La conclusione fa il bilancio di una stagione dell’antimafia giudiziaria, dell’impegno dei magistrati e dei suoi limiti. Un’autocritica fondata sulla lezione di Giovanni Falcone che non rinuncia a formulare proposte concrete per una azione più incisiva e, comunque, rispettosa delle regole dello stato di diritto.