Nel febbraio scorso ho ricevuto una lettera anonima che pubblico di seguito, censurando per ovvi motivi quelle parti che mi procurerebbero una sicura selva di querele.

La maggior parte dei contenuti riguarda comportamenti e relazioni con parentele e aziende che, seppure presumibilmente inopportuni, non costituiscono certo reato. Altri invece sono poco verificabili, almeno da parte mia.

clicca qui per la lettera

Egidio Morici
http://500firme.blogspot.it/
e.morici@alice.it