giuseppe-ingrasciotta-johnny

Verrà costituita oggi, in occasione della ricorrenza di San Giuseppe, l’associazione “Il sorriso di Johnny” in memoria di Giuseppe Ingrasciotta. Non poteva che prendere questo nome il progetto di solidarietà fortemente voluto dalla madre Franca e portato avanti dagli amici più cari.

Giuseppe è andato via per un tragico incidente nell’ottobre del 2011, lasciando un grande vuoto nella sua famiglia e tutti i suoi cari amici che oggi, in occasione appunto di San Giuseppe, vogliono dare vita a questa iniziativa per la diffusione di una cultura favorevole agli interventi rivolti ai minori in situazione di difficoltà.

A breve verranno pubblicati su questo blog le indicazioni per chi volesse far parte dell’associazione che si propone di:

– promuovere e sostenere, anche con la raccolta di fondi presso Istituzioni pubbliche e private e singoli cittadini, progetti di cooperazione, finalizzati alla protezione dei minori in Italia e nei paesi stranieri, per il miglioramento delle loro condizioni di vita; in ciò sono compresi progetti di sostegno a distanza.

– promuovere il mantenimento della relazione figlio-genitore durante la detenzione e sensibilizzare la società civile perché si faccia carico dei diritti umani, sanciti dalle convenzioni internazionali, in favore dei minori separati dai propri genitori detenuti, affinché il diritto alla genitorialità venga garantito, culturalmente assimilato e reso parte del sistema valoriale

organizzare nei reparti di degenza, negli ambulatori, nei consultori e in tutte le strutture sanitarie dell’area pediatrica la presenza e l’opera dei soci o di chi vuole prestare gratuitamente il proprio servizio, tale attività può essere svolta anche presso locali in uso all’associazione;
– gestire in convenzione immobili pubblici adatti all’espletamento di servizi sociali;

– promuovere la collaborazione con la scuola dell’obbligo per preparare adeguatamente gli alunni ad un’eventuale ospedalizzazione, al fine di prevenire/ridurre il trauma del ricovero;

– gestire centri di accoglienza per bambini;

– promuovere la tutela dei diritti dei bambini con sindrome di Down, favorirne il pieno sviluppo fisico e mentale, contribuire al loro inserimento scolastico e sociale a tutti i livelli, sensibilizzare sulle loro reali capacità divulgare le conoscenze sulla sindrome

– migliorare, attraverso azioni dirette e concrete, le condizioni di vita dei bambini dell’Africa;

– promuovere iniziative di rinserimento per bambini disadattati