“La memoria smarrita è una piaga che ci rende colpevoli. La memoria viva e pulsante è un testimone da consegnare di mano in mano e di vita in vita”

Il 21 Marzo alle ore 10:00 il Presidio di Libera Castelvetrano “Salvatore e Giuseppe Asta” organizza insieme all’Amministrazione Comunale davanti il piazzale della nuova Caserma della Polizia di Stato, la XVIII Giornata della Memoria e dell’Impegno.

La scelta del luogo nasce per dare un significato più’ incisivo alla lotta alle mafie in quanto trattasi di un terreno confiscato alla mafia, e anche per avvicinare sempre di più’ la società responsabile alle forze dell’Ordine nella lotta a tutte le mafie;infatti la lotta alle mafie deve coinvolgere tutti e non deve essere demandata solo alle Forze dell’Ordine e alla Magistratura.

Quello della memoria è il primo dei doveri di un cittadino consapevole e responsabile per questo vogliamo ricordare in questa giornata i circa 900 nomi di vittime innocenti di mafie e anche rinnovare il nostro Impegno nel costruire verità, giustizia e speranza.

Questa mattinata vuole lasciare una traccia duratura nelle coscienze,essere tappa di un percorso rinnovato giorno dopo giorno, essere tassello fondamentale per costruire Impegno e mantenerlo vivo non solo verso quanti sono stati uccisi per mano delle mafie ma anche verso i famigliari delle vittime, verso la società tutta ma, soprattutto, verso le nostre coscienze.

libera castelvetrano

PROGRAMMA

Ore 10:00 raduno di tutti i partecipanti presso il piazzale della Caserma della Polizia di Stato
Ore 10.30 presentazione e brevi interventi delle Autorità civili, militari e religiose.
Ore 11:00 Lettura da parte di tutti i partecipanti degli oltre 900 nomi di vittime di mafie, semplici cittadini,magistrati,giornalisti,appartenenti alle forze dell’ordine,sacerdoti,imprenditori,sindacalisti,esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.

Per Libera Presidio di Castelvetrano
M.Teresa Nardozza