Non era il tesoretto del clan, ma i risparmi e i gioielli di famiglia. Famiglia di sangue, non quella mafiosa. Un tesoretto tenuto al sicuro in maniera tanto arcaica qaunto efficace. Altro che banche e cassette di sicurezza. Era nascosto sottoterra. Ci volle un anonimo bene informato per svocarlo.

Nel giardino di una casa a Carini, nel 2008, furono trovate banconote per 500 mila euro e quattro chili di gioielli custoditi dentro dei barattoli.

tesoro-carini

tesoretto-famiglia

leggi l’articolo di Riccardo Lo Verso su LiveSicilia