tia iva

Continuano le iniziative di FEDERCONSUMATORI: dopo che, anche grazie e soprattutto a seguito del nostro intervento, Belice Ambiente s.p.a. in liquidazione ha annullato gli avvisi di accertamento per gli anni 2005,2006 e 2007; la scrivente associazione di consumatori, a seguito delle numerose segnalazioni ricevute, ancora una volta si pone dalla parte dei cittadini, raccogliendo ed esprimendo il disagio e la preoccupazione per l’ENNESIMNA VESSAZIONE A DANNO DEI CONTRIBUENTI create nella popolazione con l’invio degli avvisi di pagamento della TIA relativi agli anni 2007,2008 e 2009 che appaiono palesemente illegittimi e certamente vessatori per i seguenti motivi:
– L’applicazione dell’IVA non dovuta e ciò in palese contrasto con quanto previsto per legge ed acclarato da apposita sentenza della Corte Costituzionale ed in ultimo nel Marzo 2012 dalla Corte di Cassazione;
– Mancanza di chiarezza nei conteggi effettuati dalla Belice Ambiente e dei criteri utilizzati per il calcolo della TIA con conseguente impossibilità per il cittadino di comprendere e verificare a pieno la richiesta monetaria pretesa.

Considerato che il ricorso alla competente Commissione Provinciale Tributaria di Trapani per ottenere l’annullamento dell’avviso di pagamento comporta ulteriori spese non indifferenti a carico dei singoli contribuenti,

Si invita
la società Belice Ambiente s.p.a. in liquidazione ad effettuare tutte le attività idonee all’annullamento degli avvisi di pagamento inviati.

Si informano gli utenti

che FEDERCONSUMATORI mette a disposizione la consulenza dei propri operatori/legali per fornire l’assistenza necessaria ad inoltrare istanza di annullamento di quanto erroneamente richiesto da Belice Ambiente spa.

Si invitano

gli utenti all’assemblea indetta presso la sede CGIL di Castelvetrano per Sabato 19 Gennaio 2013 dalle ore 9,30 e di presentarsi già muniti di tutta la documentazione in proprio possesso al fine di accelerare l’iter procedurale.

Federcosumatori Provincia di Trapani