furto gasolio

In riferimento alla notizia della denuncia nei confronti di un dipendente (reo-confesso) della Belice Ambiente S.p.A. – in Liquidazione, responsabile del furto di 50 litri di carburante avvenuto all’interno della discarica, sita a Campobello di Mazara, in contrada Campana Misiddi, il Liquidatore Nicola Lisma dichiara:

Condanno il grave episodio compiuto dal nostro dipendente, per il quale è stata già aperta la procedura che porterà ad un provvedimento disciplinare. Verrà comminata una sanzione esemplare che servirà da monito a qualsiasi altro dipendente che volesse intraprendere la stessa deplorevole azione. In considerazione delle difficoltà economiche in cui versa la società che non ha permesso il regolare pagamento dello stipendio di gennaio e non da certezze per il futuro, posso comprendere il vergognoso gesto ma, di certo, non posso giustificarlo.

Il dipendente, nelle more della chiusura del procedimento disciplinare, è stato trasferito dalla discarica al servizio di raccolta dei rifiuti di Campobello de Mazara. Un plauso ai Carabinieri della Stazione di Campobello che sono riusciti a fermare l’uomo e a restituire la refurtiva.

L’addetto stampa
Mariella Quinci

– foto di archivio