Un progetto di riqualificazione urbana a pochi chilometri dal Parco archeologico di Selinunte

Cibo e il buon vivere di Sicilia. Giovedì 6 marzo, alle 21, in via Caduti di Nassirya n.3, a Castelvetrano aprirà i battenti “Area 14”, un concept store che ospita punti ristoro conviviali, spazi dedicati alla vendita e alla degustazione di prodotti tipici locali di alta qualità, la libreria Mondadori e diverse aree riservate all’organizzazione di eventi culturali e di business.
L’inaugurazione in forma privata ad inviti è prevista per le ore 18, alla presenza delle autorità del territorio. Alle 21 la struttura aprirà al pubblico.

area 14 castelvetrano selinunte

“Area 14” è un progetto della Gogò spa, società che ha sede a Castelvetrano, di cui fanno parte 24 soci con amministratore unico Stefano Marcenò. Direttore della struttura è Roberto Tangari. Responsabile amministrativo Francesca Rizzo.

Un format innovativo e inedito per il territorio. “Area 14” è uno spazio d’intrattenimento che si propone di diventare un polo d’attrazione turistico-culturale di riferimento per tutta la Sicilia occidentale. Grazie alla sua posizione geografica strategica, in prossimità dello svincolo autostradale A 29 che consente l’accesso a Selinunte, rappresenta infatti una tappa ideale per flussi di turisti italiani e stranieri che avranno la possibilità di pranzare a basso costo e acquistare prodotti tipici e souvenir. Ma la struttura si rivolge anche alle famiglie e ai lavoratori di passaggio, che potranno consumare colazioni e pranzi veloci e pizze a prezzi contenuti, ai giovani più modaioli, particolarmente attratti dai ricchi aperitivi e dai cocktail preparati nel lounge bar e nel sushi-bar, agli imprenditori, che potranno organizzare pranzi e convegni aziendali, e ai ragazzi che potranno partecipare ad eventi ed incontri formativi promossi dalla libreria Mondadori.

area-14-300Un progetto di riqualificazione urbana. Lo store è ospitato all’interno di un edificio di oltre 2.000 metri quadrati che sorge su un terreno di proprietà comunale a pochi chilometri dal Parco archeologico di Selinunte. La struttura, dal design all’avanguardia, nasce dalla ristrutturazione di un vecchio immobile inutilizzato da anni e rappresenta un importante esempio di riqualificazione urbana. Un investimento di 5 milioni di euro che dà lavoro a circa 40 persone e che vuole rappresentare un vero e proprio volano per l’economia locale.

Oltre il design. Dal punto di vista architettonico,“Area 14” è concepita come un vero e proprio showroom del gusto. L’articolazione stessa degli spazi unita all’eterogeneità dell’offerta merceologica, infatti, la rendono un luogo dal forte impatto emotivo, dove cultura e cultura del cibo s’intrecciano senza soluzione di continuità. La vocazione turistica della struttura è subito evidente dalla collocazione al suo esterno di una riproduzione plastica del parco archeologico di Selinunte. L’interno è invece strutturato come uno spazio multisensoriale, che offre al consumatore la possibilità di acquistare, mangiare e imparare.

Non solo food. Le aree dedicate alla ristorazione sono 4: un bar con pasticceria e gelateria artigianale specializzato nella vendita di rosticceria palermitana e dolci siciliani; un ristorante self-service – take away, aperto tutti i giorni, a partire dalle 12, ideale per pranzi veloci e incontri di lavoro; un lounge bar e sushi-bar, aperti nel finesettimana a partire dalle 16; un ristorante a la carte e la pizzeria curata da Ron Garofalo, chef pizzaiolo stellato del gourmet nazionale. L’area riservata alla vendita e alla degustazione di prodotti tipici d’eccellenza è un emporio che ospita i più prestigiosi marchi della produzione agro-alimentare ed enogastronomica locale e rappresenta uno dei punti di forza di “Area 14”.

foto interno Area 14

La sua particolare conformazione architettonica, infatti, consente ai visitatori la possibilità non solo di acquistare prodotti, ma anche di assistere e partecipare a veri e propri eventi di cultura del cibo. Tutti i prodotti del brand, inoltre, in futuro potranno essere acquistati anche on-line. La libreria, infine, è concepita per rappresentare un vero e proprio punto di riferimento culturale per il territorio. La sua collocazione centrale all’interno dello store, infatti, conferisce al luogo le caratteristiche ideali per l’organizzazione di incontri con scrittori e giornalisti, presentazioni di libri, caffè letterari e attività didattiche rivolte a un pubblico di adulti e di bambini.

Antonella Bonsignore