angela giacaloneNella giornata internazionale dedicata alla donna, l’assessore al turismo ed alle pari opportunità dr.ssa Angela Giacalone ha voluto diramare una sua riflessione:

Senza voler entrare nel merito di una ricorrenza che ha perso ormai l’accezione originaria per diventare una ricorrenza materiale e svuotata di quel significato originario che l’aveva connotato,oggi ci sono rimaste veramente poche le cose da festeggiare.

In un Paese dove la violenza sulle donne ha raggiunto livelli insopportabili, un Paese dove le donne vengono uccise, violentate e picchiate con cadenza quasi quotidiana, un Paese dove troppo spesso la donna è considerata come un oggetto anche nei messaggi pubblicitari, credo ci sia poco da festeggiare- continua la dr.ssa Giacalone- la politica deve fare la sua parte, con leggi adeguate che possano tutelare maggiormente la donna, e soprattutto la società tutta deve prenderne coscienza.

Il grande autore William Shakespeare scrisse che la donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, nè dalla testa per essere superiore. Ma da un lato, per essere uguale; sotto il braccio per essere protetta e accanto al cuore per essere amata