amianto«Da un punto di vista ambientale la presenza di amianto nel territorio ha dimensioni terribili. Ci sono delinquenti che lo abbandonano dappertutto e il problema diventa più grave quando sono interessate le campagne».

Lo ha detto martedì in Consiglio comunale il sindaco Errante intervenendo nella discussione aperta da una mozione sulla questione presentata dal consigliere Giuseppe Curiale, di Alleanza per la Sicilia.

Errante ha anticipato che lunedì prossimo, durante la visita ufficiale in città del prefetto Falco, chiederà di potere accedere a un finanziamento del Pon sicurezza per debellare il fenomeno. Ha poi riferito che il Comune sta attuando un meccanismo incentivante per ottenere una convenzione con una ditta specializzata per il ritiro dell’amianto anche presso i cittadini a un prezzo calmierato.

Dopo una riunione di capigruppo la mozione di Curiale è stata riscritta. Si è proposto di iscrivere in Bilancio somme per pubblicizzare l’ecosportello e ridurre i costi dello smaltimento del cemento amianto. La mozione è stata approvata a maggioranza, con l’astensione di Stuppia che aveva proposto, senza successo, che si inserissero pure un monitoraggio del territorio e una campagna di educazione sanitaria.

Margherita Leggio
per La Sicilia