acquisti onlineL’associazione dei consumatori propone, dieci regole per evitare le truffe quando si compra on line.

Nel 2008 hanno comprato online 5,2 milioni di italiani, mezzo milione in piu’ rispetto al 2007, rende noto l’associazione. Il Lazio e’ la regione che fa piu’ acquisti in rete e tra le citta’ laziali e’ in testa Roma: il 17% dei suoi residenti fa acquisti in internet. Seguono Latina, Ariccia, Cassino, Grottaferrata,Frascati e Frosinone.
Sebbene l’Italia sia al tredicesimo posto in Europa per volume di acquisti in rete lo shopping virtuale e’ sempre piu’ diffuso, soprattutto tra i giovani, anche nel periodo di saldi.

“Secondo una recente ricerca a cura di Portal Brand, addirittura, un giovane su tre, lo scorso Natale, ha prediletto l’acquisto dei regali on line – spiega l’associazione – Ci si attende, dunque, una sostanziosa percentuale di persone che orientera’ le proprie scelte verso il web anche per la stagione dei saldi”.
“In vista delle vendite promozionali, inoltre, aumentano gli annunci di prodotti con prezzi scontatissimi, anche attraverso una fitta attivita’ di spam Una serie di inviti allettanti si stanno diffondendo a macchia d’olio attraverso e-mail che promettono sconti esagerati (fino al 90%) ed ottimi rapporti tra prezzo e qualita’. Un invito seducente per quanti preferiscono comprare comodamente da casa, invece che fare noiosissime file davantiai negozi”.


”Ma attenzione- mette in guardia l’associazione -Le truffe via internet, purtroppo, rappresentano una fetta copiosa delle truffe generalmente lamentate dai cittadini europei: secondo il rapporto 2007 presentato dall’ECC-Net, il 56% delle lamentele raccoltenel 2007 dai 27 Centri europei dei consumatori ha origine nell’acquisto di prodotti on line”. Gli italiani, dal canto loro, dichiarano di essere molto restii nell’effettuare acquisti in rete, soprattutto per la paura di ricevereun cattivo servizio e per l’utilizzo dei dati della propria carta di credito. Per questo il Codici ha predisposto un vademecum con le dieci regole d’oro per coloro i quali decideranno di acquistare on line anche in questo periodo di saldi”.

Ecco il decalogo anti-truffa dell’associazione Codici:
01 – Usare un browser noto e aggiornare regolarmente antivirus, firewall e software di sicurezza.
02 – Usare password non facilmente crackabili dai malintenzionati.
03 – Controllare la presenza del lucchetto sui siti sicuri.
04 – Dubitare di siti sconosciuti che promuovono sconti troppo allettanti.
05 – Collegarsi da casa: il pc dell’ufficio potrebbe offrire meno protezione ai dati delle carte di credito.
06 – Controllare che il venditore abbia una sede con indirizzo reale e un numero di telefono a cui rivolgersi in caso di problemi.
07 – Prediligere l’uso delle carte prepagate.
08 – Controllare che sulla proposta di contratto siano presenti leinformazioni sul diritto di recesso e sulle modalita’ per esercitarlo.
09 – Ricordare che anche comprando on line da venditori italiani, per acquisti superiori a 25,00 euro (iva inclusa) vale il diritto di recesso, da esercitare entro 7 giorni a decorrere dalla data di consegna della merce o di sottoscrizione all’ordine per beni immateriali.
10 – Tenere ogni ricevuta ed esaminare ciascun pagamento.

(www.siciliainformazioni.com)