(12 Giugno 2012) Qualche settimana prima nei muri di Castelvetrano qualcuno aveva scritto che aveva bisogno di Matteo Messina Denaro, e chiedeva che ” illuminasse ” la sua strada, guarda caso, stamattina i terreni confiscati alla mafia, si sono illuminati in simultanea a Castelvetrano e Partanna.

Non spetta a noi accertare l’origine degli incendi ma la “contemporaneità”, l’appuntamento previsto stamattina con l’Amministrazione Comunale di Partanna per l’affidamento provvisorio di alcuni terreni a Libera che andranno a sommarsi agli altri di Castelvetrano e di Paceco per la costituzione della nuova Cooperativa con bando pubblico, dedicata a Rita Atria, gli incendi di giorni addietro a Belpasso ( CT ) e a Mesagne (LE) e gli incendi che non lambiscono i terreni vicini ci fanno un po’ pensare… d’altronde è risaputo che l’attacco piu’ grave che puoi fare alle mafie è di togliergli il maltolto.

Molti alberi di ulivo stamattina sono andati in fumo ma la nostra determinazione crescerà assieme a questi alberi in memoria di Rita Atria.