Ecco una chicca che ci ha segnalato IL Castelvetranese DOC. Si tratta di un documentario del 1962 che parla degli interventi della cassa per il Mezzogiorno per lo sviluppo dell’industria turistica nel sud Italia; la costruzione di infrastrutture, le bellezze naturali ed il patrimonio artistico del Meridione d’Italia.

Nel video, che fa parte dell’Archivio Storico Luce, la più grande raccolta di documenti audiovisivi della storia d’Italia, ci sono diversi riferimenti al Parco Archeologico di Selinunte, la cui costituzione venne finanziata dalla Cassa per il Mezzogiorno per la somma di 978.000.000 di lire.

La Cassa del Mezzogiorno (abbreviata Casmez) era un ente pubblico italiano creato dal Governo De Gasperi VI, per finanziare iniziative industriali tese allo sviluppo economico del meridione d’Italia, allo scopo di colmare il divario con le regioni settentrionali.

Venne istituito con legge 10 agosto 1950 n. 646, come ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico allo scopo di predisporre programmi, finanziamenti ed esecuzione di opere straordinarie dirette al progresso economico e sociale dell’Italia meridionale, da attuarsi entro un periodo di 12 anni.

Dall’inizio dell’operatività, nel 1951, sino al 1992 (ultimi dati conosciuti) e sotto il nome sia di Cassa per il Mezzogiorno che AgenSud, ha elargito alle regioni meridionali un totale di 279.763 miliardi di lire, pari a circa 140 miliardi di euro