È un nigeriano – I.O., queste le iniziali – di 20 anni, senza fissa dimora, la persona che i carabinieri hanno arrestato oggi al termine di lunghi momenti di terrore. Il giovane è stato protagonista dapprima di una tentata rapina a una macchina in sosta presso il parcheggio del Lidl (zona commerciale) a Castelvetrano, poi ne è scaturita una colluttazione col proprietario della vettura e, infine, è riuscito a sfilare la pistola dal fondino di una vigilessa e avrebbe tentato di sbloccarla. La dinamica, tramite le testimonianze, è stata ricostruita.

Cosa è successo di preciso? Il giovane nigeriano avrebbe tentato di rubare la vettura di un signore che, una volta accortosi del fatto, sarebbe intervenuto a difesa. Da qui la colluttazione, nella quale sono intervenute altre persone (M.A.T. e A.S., ambedue residenti a Castelvetrano), così come si vede nel video che proponiamo qui sotto. Quando è arrivata la pattuglia della Polizia Municipale (con Nanda Pasqualini e Annamaria Bonura), il giovane, avvicinatosi all’agente Pasqualini, è riuscito a sfilare la pistola dal fondino.

Solo il tempestivo intervento dei due signori ha consentito di togliere dalle mani del nigeriano l’arma. Intanto l’agente Bonura ha chiesto rinforzi, telefonando ad altri colleghi della Polizia Municipale. Quando sono arrivati i carabinieri l’uomo è stato arrestato.