questione-novamusaLa V° commissione Cultura e lavoro dell’ARS presieduta dall’On Marcello Greco tenuta giorno 29 maggio sulla problematica relativa alla gestione dei siti museali e aree archeologiche (lavoratori ex Novamusa e Luoghi dell’Arcadia), ha ascoltato la delegazione sindacale della Filcams CGIL composta dalla Segreteria Regionale Monica Genovese e dalle segreterie Filcams di Siracusa (Stefano Gugliotta) Agrigento (Franco Castonovo) Trapani (Domenico Rizzo) e Messina (Francesco Lucchesi).

Invitati all’audizione ma assenti l’assessore Mariarita Sgarlata ed il direttore generale BB.CC. Sergio Gelardi, che hanno inviato in loro vece il dirigente Fiderio e il Capo di Gabinetto Pennino dell’assessorato BB.CC.

I rappresentanti dell’ assessorato hanno dichiarato, che alla luce dell’ordinanza del TAR Palermo proposta dalla Cooperativa Culture che rinvia al al 23 ottobre 2013 la decisione di merito, sono costretti a rinviare a tale decisione ogni azione in merito allo sblocco delle gare che sono state sospese con provvedimento della giunta Regionale n 34 del 31.1.2013.

La parte sindacale, supportata dall’intera V° Commmissione, ha protestato duramente per l’ennesimo rinvio burocratico disposto dall’assessorato BB.CC. facendo presente che l’ordinanza del TAR riguarda i siti di Trapani e Agrigento, (ndr. compreso il Parco Archeologico di Selinunte) e non certo i bandi di Messina e Siracusa già oggetto di aggiudicazione definitiva, sottolineando che le sentenze del TAR Palermo n 468 e 623, hanno smentito la tesi della giunta regionale circa il mancato inserimento nei bandi delle clausole della legge regionale 15/2008 a ragione della sospensione dell’aggiudicazione di bandi, che il TAR nelle due sentenze ha dichiarato abrogata.

Il Presidente GRECO ha dichiarato che già la V commissione aveva votato all’unanimità nella seduta di giorno 8 gennaio 2013 , la proposta nelle more della definizione dell’iter burocratico di far assumere i lavoratori defenestrati dal loro posto di lavoro dall’azienda in house della Regione Sicilia SAS, ed ha chiesto spiegazioni come mai l’assessorato BB.CC. ancora non ha recepito l’atto di indirizzo, disponendo quindi una nuova convocazione con l’assessore Sgarlata per impegnarla a presentare alla giunta di governo un provvedimento amministrativo URGENTISSIMO per dare soluzione alla problematica occupazionale dei lavoratori che ad agosto termineranno ogni ammortizzatore sociale.

Dichiarazione della Delegazione FILCAMS CGIL :

Ringraziamo il Presidente GRECO ed i componenti della V Commissione ARS per la sensibilità dimostrata alla problematica dei lavoratori ex Novamusa e Luoghi dell’Arcadia. Condividiamo la tesi del Presidente Greco espressa a nome della V Commissione, che alla luce dei continui rinvii disposti dalla parte burocratica dell’assessorato, è urgente che l’Assessore Mariarita Sgarlata si assuma le responsabilità che sono della parte politica e che non possono essere ulteriormente delegate.

I recenti fatti di cronaca di lavoratori che si sono tolti la vita in preda alla disperazione per aver perso il lavoro, è un monito sociale che l’assessore Sgarlata non può non tener conto nell’assumersi la responsabilità di presentare in giunta un provvedimento per rimediare alla defenestrazione dei lavoratori disposta dal Dirigente Sergio Gelardi a far data dal 21 dicembre 2012. La Filcams CGIL in assenza di soluzioni certe quanto urgenti non esiterà a chiamare i lavoratori alla lotta con una manifestazione per scuotere il Governo Crocetta a ridare la dignità ad oltre 100 lavoratori.

Tratto da SiracusaNews.it