confartigianato trapani impresa

Confartigianato Imprese Trapani lancia nella provincia di Trapani un nuovo servizio di affiancamento a chi vuol diventare imprenditore nel mondo dell’artigianato e del commercio.

Nasce “Confartigianato Fare Impresa”, lo Sportello permanente di orientamento per quanti vogliono aprire una attività d’impresa.

Lo Sportello si affianca ai già tanti servizi che vengono erogati da Confartigianato, come finanziamenti per le start up aziendali, corsi sulla sicurezza 81/08 e supporto per tutte le pratiche della Camera di Commercio per l’apertura di partita IVA.

I tecnici ed i collaboratori delle varie sedi Comunali di Confartigianato guideranno tutti coloro che hanno una “idea d’impresa” e si creerà una vera rete operativa per supportare la nascente azienda.

Che tipo di società fare? Dove andare a chiedere i finanziamenti? Ci sono agevolazioni? Che corsi bisogna fare? Quale documentazione occorre?

In questo momento di confusione e di incertezze economiche, ha dichiarato il Segretario Provinciale di Confartigianato Imprese Trapani Francesco La Francesca, molti giovani cercano di trovare lavoro “mettendosi in proprio” e molti sono coloro che, fuoriusciti dal lavoro subordinato cercano, giustamente, reinserirsi nel mondo produttivo aprendo una propria ditta artigiana o commerciale mettendo, così, a frutto la loro professionalità. Bisogna agevolare questi processi e sostenerli.

Questo momento di difficoltà, può anche divenire una opportunità per rimettersi in discussione e cercare nuove risposte per costruire il proprio futuro.

Nello sportello è compreso, tra l’altro, nell’ambito della collaborazione attiva con Italia Lavoro “l’Avviso trasferimento d’azienda”, bando che nasce per favorire la sopravvivenza degli antichi mestieri sostenendo il subentro dei giovani nelle piccole imprese artigianali.

Le realtà imprenditoriali che nasceranno dalla cessione da parte di titolari o soci con più di 55 anni delle proprie quote a ragazzi tra i 18 e i 35 anni potranno usufruire di un contributo compreso tra i 5 e i 10 mila euro in base all’entità delle quote acquistate (al di sotto o al di sopra dei 30 mila euro). Diverse le attività interessate: dall’agricoltura alla lavorazione dei prodotti alimentari, dalla ristorazione al catering, dalla lavorazione di pietre e metalli alla gioielleria, dai prodotti del legno alla lavorazione della carta, dall’industria tessile alla confezione, fino a mestieri che sempre più rischiano l’estinzione come la legatoria, il restauro artistico, la costruzione degli strumenti musicali.

Gli sportelli “Confartigianato Fare Impresa” sono all’interno delle sedi Comunali Confartigianato di Trapani, Alcamo, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Marsala, Mazara del Vallo, Pantelleria e Santa Ninfa.