(ANSA) Timbrava il cartellino al Comune di Trapani e se ne andava in campagna a raccogliere olive.

Un fontaniere, S.G. di 52 anni, è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di truffa aggravata e interruzione di pubblico servizio. I militari lo hanno pedinato e colto in flagranza di reato, grazie anche ad un servizio mobile di videosorveglianza.

Ad insospettire gli investigatori sono state le numerose segnalazioni di perdite d’acqua nelle frazioni del trapanese, andate a vuoto.