Gli utenti possono stare sereni. La Belice Ambiente è a disposizione per qualsiasi chiarimento, anche grazie ai Protocolli d’Intesa, stipulati con alcuni Sindacati e Associazioni a Tutela dei Consumatori. Dipendenti della società, nelle giornate già stabilite, sono presenti anche negli uffici di alcuni Comuni che fanno parte dell’Ambito Territoriale TP2.

belice ambienteAbbiamo lavorato per rimediare ad una situazione catastrofica, ereditata dalla passata amministrazione a causa della discarica chiusa in contrada Campana-Misiddi, a Campobello di Mazara e a causa della illegittimità dell’emissione della T.I.A, e il susseguirsi di vicende giudiziarie. Siamo l’unico Ato in Sicilia che ha pagato tutti gli stipendi e la tredicesima ai dipendenti fino al 31 dicembre 2012

Lo ha dichiarato il Liquidatore della Belice Ambiente S.p.A., Nicola Lisma, nel corso della conferenza stampa, svoltasi stamattina nella sala conferenze della sede della società per discutere di tutte le problematiche riguardanti la T.I.A.

Siamo riusciti – ha continuato il Liquidatore – a mantenere le città pulite a differenza degli altri Ato della Regione. La Belice Ambiente ha recuperato pochissimo, a causa dei pignoramenti verso terzi. Sarò costretto a fare dei decreti ingiuntivi nei confronti dei Comuni che continuano a non pagare. La volontà della Società era quella di emettere la tariffa senza l’IVA, ma l’Agenzia delle Entrate ci ha invece costretto ad inserirla.

Nel corso dell’incontro è intervenuto anche il dott. Vito Di Giovanni, responsabile del Servizio T.I.A., il quale ha chiarito che questi avvisi di pagamento sono in sostituzione delle bollette inviate dalla passata amministrazione, per gli anni 2007-2008-2009 e che hanno i requisiti di legittimità, grazie all’approvazione delle delibere di consiglio comunale. Ha inoltre evidenziato, di non tenere conto dei bollettini postali negli avvisi di pagamento con un saldo negativo. Con tali avvisi si è voluto evidenziare la trasparenza della società che rimborserà le somme, entro il prossimo giugno.

L’addetto stampa
Mariella Quinci
Cell. 329/6851292