emergenza-rifiuti

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, accogliendo la richiesta del segretario provinciale della Uil, Giorgio Macaddino, ha incontrato stamattina una delegazione dei dipendenti della società d’ambito Belice Ambiente, che effettuano il servizio di raccolta nel comprensorio castelvetranese.

Oggetto dell’incontro era la regolarizzazione del pagamento degli stipendi dei dipendenti dell’Ato che, a causa della grave crisi di liquidità che investe la società , ha registrato l’impossibilità di pagare gli stipendi di metà gennaio e febbraio.

Il Sindaco Errante si è detto disponibile ad emanare una direttiva agli uffici di ragioneria del Comune, affinché venga disposta l’anticipazione di alcune somme alla società Belice Ambiente, a titolo di acconto per le prestazioni di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel territorio di Castelvetrano, a condizione che tali somme vengano destinate al pagamento degli emolumenti, fin qui maturati dal personale dipendente della stessa Belice Ambiente. Il provvedimento d’urgenza segue quello emanato nei giorni scorsi dall’Amministrazione Comunale, che aveva consentito la fornitura del carburante ai mezzi di Belice Ambiente, che rischiavano di rimanere fermi per l’impossibilità di effettuare l’approvvigionamento.

Abbiamo deciso di intervenire con tempestività per un motivo duplice- ha detto il primo cittadino- scongiurare il rischio di uno sciopero della raccolta che avrebbe provocato disagi notevoli alla cittadinanza, e garantire la giusta retribuzione ai lavoratori che con dedizione ed impegno svolgono un così delicato incarico

Macaddino ed i lavoratori hanno voluto rivolgere un plauso ed un particolare ringraziamento per la disponibilità mostrata dal Sindaco Errante. “Alla luce delle novità emerse nell’incontro – ha concluso Macaddino – proporremo la revoca dello sciopero già proclamato, almeno nel territorio di Castelvetrano, con l’auspicio che anche altri Comuni soci dell’Ato dimostrino la medesima disponibilità alla risoluzione dei problemi dimostrata dall’Amministrazione comunale castelvetranese.