Una turpe vicenda famigliare di abusi e omertà, a Palermo, dove un padre ha costretto la figlia minorenne ad avere rapporti sessuali con lui.

La ragazza, ora maggiorenne, a seguito degli abusi è rimasta incinta, e ha recentemente dato alla luce un bambino. La storia è stata scoperta a Palermo dagli agenti della polizia di Stato, che hanno disposto una misura cautelare per un 46enne, accusato di avere violentato e maltrattato la figlia. All’uomo è stato imposto l’allontanamento dal domicilio e il divieto di vedere la ragazza: ma quando ha cercato di incontrarla, secondo gli investigatori per tentare di condizionarla psicologicamente, per lui sono scattate le manette.

Le indagini sono state ostacolate dall’atteggiamento omertoso degli altri familiari che intendevano evitare «scandali» e volevano costringere la loro congiunta ad abortire. Gli investigatori dopo alcuni accertamenti hanno dimostrato che il neonato era figlio del padre della ragazza.

La storia è stata scoperta dagli agenti in seguito alla segnalazione giunta loro da una fonte confidenziale.

fonte. http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/