ASCOLTA L'ARTICOLO

“Open day” per gli alunni della Scuola primaria “Lombardo-Radice-Pappalardo” di Castelvetrano. La scuola ha aperto le porte a coloro hanno interesse a frequentarla negli anni successivi, occasione per far conoscere le molteplici attività curriculari che si svolgono in orario scolastico. Un viaggio nella Scuola secondaria, tanto che ai giovani allievi delle classi quinte sez. A e B dei plessi “Lombardo-Radice” e “Giovanni Verga”, è stato consegnato un passaporto che sintetizza tutti i laboratori attivati e nei quali gli alunni della Scuola secondaria hanno fatto da tutor ai compagni più piccoli, guidandoli nelle esperienze didattiche.

Un viaggio, dunque, tra i laboratori di informatica con attività di coding con giochi e simulazioni, come Guerre Stellari, Minecraft, Cody Roby e con i robottini, ma anche con la Pixel Art, una forma di arte digitale in cui le immagini vengono modificate a livello di pixel. Poi visite ai laboratori multimediali di Lingue: gli alunni più grandi che hanno conseguito la certificazione linguistica e i volontari della Global Volunteers, sono stati impegnati con le presentazioni e le conversazioni in lingua. Nei laboratori scientifici i piccoli allievi hanno effettuato diversi esperimenti di fisica e chimica e si sono cimentati nella costruzione di piccoli circuiti elettrici. Inoltre gli alunni della Primaria hanno partecipato al laboratorio teatrale con la realizzazione di sagome che hanno preso vita, all’interno di un teatrino delle ombre, nelle drammatizzazioni delle favole di Esopo.

Nel plesso “Pappalardo”, inoltre, sono state mostrate le aule dell’Indirizzo musicale, con esibizione della formazione orchestrale. Non sono mancati gli appuntamenti presso l’atelier creativo e digitale, dove sono state mostrate le modalità di realizzazione della stampa delle notizie e dell’impaginazione del giornale. Visita, infine, presso la ricca biblioteca scolastica, implementata dalla donazione della Mondadori per la recente adesione dell’Istituto al progetto ministeriale “#Io leggo perché”. C’è stato tempo anche di far vedere le attività sportive che vengono svolte in palestra. Un altro “Open day” è in programma a novembre.

 

AUTORE.