peppino impastato

Tra le date più significative della Sicilia, non si può non ricordare il 9 Maggio 1978, il giorno in cui Peppino Impastato, giovane militante di sinistra e fondatore di Radio Aut a Cinisi, è stato assassinato davanti il casolare di contrada Feudo, a Cinisi.

Oggi quello stesso casolare è entrato a far parte dei beni culturali della Sicilia. La Regione Siciliana ha presieduto finalmente l’atto che dichiara il casolare luogo di interesse pubblico. A quel “Bene” ormai ridotto in macerie e utilizzato come discarica, verrà finalmente dato il ruolo che gli spetta, come afferma lo stesso Crocetta:

Con la decisione che abbiamo condiviso con l’assessore Furnari e con l’intera giunta, si manterrà l’uso pubblico del sito e la sua integrità. La memoria non è un fatto solo del passato, ma deve essere sempre viva e non può essere solo celebrativa, come ci ricordano i tanti ragazzi che nei cortei gridano Peppino è vivo e lotta insieme a noi

Peppino Impastato – I cento passi (film completo)