corteo storico di santa rita 2013Il Centro Studi sugli Usi, Costumi e Tradizioni Medievali “Gennaro Bottone” di Castelvetrano, a conclusione dell’11^ edizione del Corteo Storico di Santa Rita e della Nobiltà Castelvetranese, che ha avuto luogo nei giorni 18 e 19 maggio 2013, esprime la sua viva soddisfazione per la riuscita della manifestazione che, come ogni anno, ha fatto registrare una massiccia presenza di pubblico, proveniente pure da altri centri della Sicilia, costituito anche da turisti, ospiti nelle strutture alberghiere del territorio, oltre che da numerosi camperisti.

L’evento, che, a buon diritto, può essere considerato ormai uno dei più significativi che si celebrano in Sicilia, è stato ripreso dalla rete televisiva a diffusione nazionale TV2000, a conferma del sempre maggiore interesse che la manifestazione riscuote. Ricordiamo, infatti, che ultimamente, il Corteo Storico è stato protagonista sia ad Antenna Sicilia sia a Rete 4, senza contare, nel passato, le partecipazioni a Rai 1, Rai 3 e in diversi canali Sky.

corteo storico di santa rita 2013 7

Il Corteo è stato anche partecipe di qualificate manifestazioni rievocative a livello nazionale, quali quelle di Gravina in Puglia o di Buccheri, portando sempre alto il nome di Castelvetrano Selinunte. Nonostante le ristrettezze economiche, che hanno notevolmente ridotto, il budget disponibile, l’edizione di quest’anno, sotto la consueta e valida direzione di Anna Gelsomino, ha mantenuto inalterato il livello della qualità artistica, assicurata dall’impegno e dalla compostezza dei magnifici figuranti e dalla professionalità dei gruppi partecipanti.

Il Centro Studi intende ringraziare:

  • l’Amministrazione Comunale, che ha assicurato un contributo di euro 10.500, e ha manifestato, nella persona del sindaco avv. Felice Errante, l’apprezzamento per gli sforzi profusi, e, visti i lusinghieri risultati, l’assicurazione del sostegno comunale anche per i prossimi anni;
  • il gruppo Pistonieri “Santa Maria del Rovo” di Cava de’ Tirreni, che ha offerto gratuitamente la sua prestazione, accollandosi anche le spese di viaggio, a dimostrazione della fattività dei rapporti che nel tempo sono stati instaurati coi più qualificati gruppi rievocativi operanti in Italia, i quali, ovviamente, considerano un onore potersi esibire con noi a Castelvetrano;
  • la “Locanda di Selinunte” che, con la assodata sensibilità e professionalità dei suoi gestori e collaboratori, ha offerto l’ospitalità ai gruppi presenti;
  • EdilAmbiente, che, come di consueto, ha curato la stampa del materiale di promozione;
  • la ditta Pietro Morrione, che ha curato l’affissione e offerto i suoi spazi pubblicitari;
  • l’agenzia di viaggi “Parti e Scopri”, per avere offerto il premio della lotteria di autofinanziamento.
  • Gli artisti Umberto Leone e Ute Pyka, per averci fornito, come trono per i principi, le loro bellissime sculture in legno d’ulivo;
  • il preside prof. Francesco Fiordaliso, che ha messo a disposizione la palestra del Liceo Pedagogico “G. Gentile” per le prove dei Tamburi Aragonesi;
  • padre Mario De Santis, rettore del Santuario di Cascia, per la sua vicinanza spirituale e il cordiale messaggio inviatoci;
  • don Gioacchino Arena, parroco della chiesa di San Francesco da Paola, cha ha consentito l’uscita del Corteo dalla chiesa stessa;
  • don Gaspare Tortorici, assistente spirituale del Comitato e don Onesimo Kamau Kariba, parroco della Parrocchia Maria SS. della Salute;
  • la Protezione Civile, la Polizia Municipale, la Polizia di Stato, i Carabinieri, il personale sanitario in servizio, per la collaborazione fornita;
  • il personale degli uffici comunali coinvolti nella macchina organizzativa dell’evento;
  • i gruppi: “La Giostra del Gufo” di Sortino, gli sbandieratori “Casa Normanna” di Motta Sant’Anastasia, per la spettacolarità e la destrezza delle rispettive esibizioni;
  • la ditta “Mistretta pubblicità” per le grandi proiezioni che hanno circondato gli splendidi monumenti del nostro Sistema delle Piazze; e la ditta “System Music” per la consueta professionalità nella gestione del complesso service;
  • il gruppo “Tamburi Aragonesi” di Castelvetrano, appartenente alla famiglia del Centro Studi, che, con passione e abnegazione, sotto la puntuale e disinteressata direzione del maestro Pietro Fiandra, ha ormai raggiunto alti livelli di qualità artistica; e il gruppo di danzatrici medievali, diretti dalla coreografa Giusy Stabile;
  • il servizio d’ordine, costituito dai giovani del gruppo “Boanerghès” della parrocchia Maria SS. della Salute;
  • i numerosi fotografi accreditati e gli addetti alla comunicazione, che hanno dato il giusto risalto  alla manifestazione;
  • tutti i figuranti e i collaboratori che, a vario titolo, si sono spesi per la buona riuscita di questo grande appuntamento di rievocazione storico-devozionale.

corteo storico di santa rita 2013 3

Il Centro Studi, costantemente impegnato nell’attività di ricerca storica, di formazione culturale e artistica, di promozione di altri progetti legati alla storia e alla tradizione del territorio, mentre già lavora per la 12^edizione del Corteo Storico, che avrà luogo il 17 e 18 maggio 2014, si riserva, a consuntivo ultimato, di pubblicare sul proprio sito il bilancio finanziario della manifestazione appena conclusa.

N.B. Si comunica che la trasmissione sul canale TV2000 (digitale terrestre canale 28 – Sky 142) sul Corteo Storico di Santa Rita di Castelvetrano, sarà trasmessa mercoledì 22 maggio intorno alle ore 9.20 nel corso dello speciale su Santa Rita, all’interno della trasmissione “Nel cuore dei giorni”.

 

Il Presidente

Prof. Francesco S. Calcara