IMG_2888

Si è svolta questa mattina, nell’aula di rappresentanza di Palazzo Pignatelli, la presentazione del bando per la costituzione di una cooperativa sociale che sarà dedicata alla memoria di Rita Atria per la gestione di terreni, siti nei comuni di Castelvetrano, Paceco, Partanna confiscati alle famiglie mafiose.

Tra i presenti, responsabile nazionale di Libera per i terreni confiscati ai mafiosi, Davide Pati, ed il coordinatore regionale di Libera Umberto Di Maggio che nel suo intervento ha lanciato un messaggio importante: “I siciliani sono geneticamente antimafiosi”, messaggio ripreso anche dal sindaco Felice Errante, in chiusura dell’incontro: “Castelvetrano è geneticamente antimafiosa”

Verranno selezionate 11 persone, 3 agronomi e 8 operai qualificati.

Le domande dovranno essere spedite, entro giovedì 24 gennaio, al seguente indirizzo:

Consorzio Trapanese per la
Legalità e lo Sviluppo
Via Fra Serafino Mannone n. 124
91022 Castelvetrano (TP)

Clicca qui per scaricare la domanda di ammissione

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante nel ringraziare l’associazione Libera per la meritoria opera svolta ha voluto sottolineare come sia di fondamentale importanza per il nostro territorio far tornare alla produttività dei terreni che saranno anche fonte di lavoro per maestranze locali. Errante ha reso noto, altresì, che è stato finanziata, nell’ambito del Pon Sicurezza la riqualificazione del baglio di contrada Seggio Torre che sarà gestito proprio dalla nuova cooperativa, ed ha concluso il suo intervento dicendo che Castelvetrano è geneticamente anti-mafiosa.

libera-terra-25