Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, appresa la notizia dell’importante operazione antimafia Campus Belli, condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani e del ROS in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Palermo, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, nei confronti di undici persone, tra le quali anche Ciro Caravà, sindaco di Campobello di Mazara, ha voluto esprimere il suo apprezzamento per il lavoro svolto dalle forze dell’ordine e dalla magistratura:

“Voglio indirizzare un sincero plauso ai carabinieri ed agli organi inquirenti, che con il loro indefesso impegno hanno portato allo smantellamento di un apparato criminale che infangava la città di Campobello Sapere che sia stato poi compiuto un ulteriore passo avanti nel estirpazione di quella rete di fiancheggiatori che negli anni ha coperto la latitanza del pericoloso capomafia Matteo Messina Denaro, rafforza in me la convinzione che presto si possa chiudere il cerchio attorno al latitante.

Allo stesso tempo non posso nascondere la profonda amarezza nell’apprendere che un collega sindaco sia coinvolto in quest’operazione un uomo delle istituzioni dovrebbe rappresentare un’ altissima integrità morale e fungere da esempio di correttezza e di onestà per tutta la comunità che rappresenta”

Gianni Pompeo
Sindaco di Castelvetrano-Selinunte

“Mi complimento con le Forze dell’Ordine per la brillante operazione antimafia svolta a Campobello di Mazara .L’operazione odierna ,porta alla luce uno spaccato inquietante sui rapporti tra Mafia ed Istituzioni. Tolleranza zero-aggiunge il presidente Turano- contro chi vive fuori dalla legalità e non rispetta le regole della democrazia”

Mimmo Turano
Il presidente della Provincia di Trapani