Dopo le polemiche della mancata partecipazione degli studenti al Teatro Selinus del 19 gennaio scorso, nell’aula magna del Liceo Scientifico “M.Cipolla” di Castelvetrano, si è svolta la prima delle manifestazioni programmate dal Dirigente scolastico Prof. Francesco Fiordaliso e dai referenti del progetto legalità Prof.ri Francesco Messina e Anna Gullo, con la presentazione del libro di Giacomo Di Girolamo “Matteo Messina Denaro, l’invisibile”.

Una folta rappresentanza di giovani studenti di tutte le classi ed una rappresentanza di alunni del Liceo pedagogico, hanno partecipato alla manifestazione.


Il referente del progetto legalità del Liceo Scientifico Prof. Messina, responsabile dell’ultra decennale progetto annuale “da qui al 23 maggio”, ha stigmatizzato la inutilità e gratuità delle polemiche ingenerate dalla mancata partecipazione delle scolaresche alla manifestazione organizzata su iniziativa facebukiana del sedicente pentito Vincenzino Calcara e malamente organizzata presso il Teatro Selinus nel mese di gennaio scorso, presentando il calendario delle manifestazioni per l’educazione alla legalità che si svolgeranno ancora dal 21 febbraio prossimo al Liceo Classico che ospiterà il Dott. Calogero Piscitello, già magistrato della D.D.A. di Palermo e che si svilupperà sino ai mesi di aprile e maggio prossimi nei nostri Licei.

Lo scrittore Di Girolamo, giornalista della radio RMC101 di Marsala, ha interessato i giovani alunni con un interessante racconto della figura del latitante Matteo Messina Denaro, utilizzando la rappresentazione offerta da un grande mazzo di carte, le cui figure suggerivano gli argomenti che di volta in volta, affrontavano il tema dell’invasività del cancro mafioso nella società civile.

All’incontro ha partecipato l’amministrazione comunale cittadina, rappresentata dall’assessore Felice Errante jr che ha plaudito alla manifestazione e sottolineato l’esigenza del rispetto delle regole e della legalità in ognuno dei settori vitali della nostra società.