Si sono ritrovati a Villa San Giovanni per protestare contro il ponte sullo Stretto, ma la giornata non è andata come speravano. Uno degli oratori della manifestazione, Franco Nisticò, ex sindaco di Badolato, un paesino in provincia di Castenzaro, è morto dopo avere avvertito un malore mentre interveniva sul palco nella località di Cannitello.

I comizi e gli spettacoli sono stati interrotti in segno di lutto e anche di protesta. “C’era polizia ovunque e un elicottero che sorvolava sulle nostre teste – dicono gli esponenti di Rete No Ponte – ma c’era una sola ambulanza del 118 che in quel momento era impegna in un altro intervento”.

Momenti di tensione quando l’ambulanza del Corpo di Stato è andata via a sirene spiegate. E’ salita la rabbia di un gruppo di manifestanti che si è ribellato contro gli uomini delle Forze dell’Ordine inseguendoli lungo la strada.

“Il Ponte lo vuole la mafia” si leggeva sugli striscioni e sulle magliette che hanno sfilato in corteo da Villa San Giovanni per riunirsi davanti al palco montato a Cannitello, luogo dove il 23 dicembre inizieranno i lavori per la costruzione della grande opera. Un inizio simbolico, secondo molti, perché il Ponte sarebbe irrealizzabile.