Essepiauto

Mauro Rostagno

Con la costutuzione delle parti civili, la Corte d’Assise di Trapani presieduta da Angelo Pellino ha incardinato il processo per l’omicidio del sociologo Mauro Rostagno, ucciso il 26 settembre 1988. Il boss Vincenzo Virga segue l’udienza dalla casa circondariale di Parma, in videoconferenza; mentre l’altro imputato, il killer Vito Mazzara’, detenuto per altre cause, ha rinunciato a essere presente.

Per il delitto Rostagno si sono costituiti parti civili le figlie Monica e Maddalena, la sorella Carla, Chicca Roveri e la prima moglie Maria Teresa Conversano, l’associazione Saman, la Provincia regionale di Trapani, i Comuni di Trapani, Erice, Marsala, Valderice, Alcamo, Favignana, San Vito Lo Capo e Campobello di Mazara, nonche’ la Camera di Commercio di Trapani, la Cgil, la Presidenza della Regione, l’Assostampa e l’Ordine dei giornalsti di Sicilia, le associazioni Libera, Libera Informazione, Un’Altra Storia, Antiracket di Trapani e di Marsala, Confindustria Trapani, ‘Io non pago il pizzo’, Consorzio Legalita’ e Provincia regionale di Trapani.

(AGI)