crocetta provincie sicilia

Domani aboliremo le Province. La Giunta approvera’ una proposta di legge, saremo la prima regione d’Italia che le abolira’ per fare i liberi consorzi di Comuni”. A garantirlo è il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, partecipando su Rai1 all’Arena di Massimo Giletti.

Il governatore è in grandissimo spolvero. La sua è stata una domenica in prima linea. Qualche ora prima si era scagliato contro chi aveva parlato, attaccandolo, di cerchio magico. “Ma quale ‘cerchio magico’? Mi sembra fantascienza. Invece io sto smantellando un cerchio molto terrestre che sta dentro palazzo d’Orleans e non solo li’. Nei prossimi giorni faro’ anche nomi e cognomi”. Così Crocetta, aveva commentato questa mattina quanto scritto da un quotidiano che parlava di ‘mappa del potere’ di Crocetta, ma soprattutto di un ‘cerchio magico’ di cui farebbero parte la sua segretaria particolare, Michela Stancheris, il segretario generale Patrizia Monterosso, l’assessore all’energia Nicolo’ Marino e il deputato Antonio Malafarina.

“Si sono dimenticati di inserire anche l’assessore ai beni culturali Antonino Zichichi che ci aiuta a distruggere le galassie…”, ha proseguito Crocetta. E poi ha aggiunto: “Nello schema indicato a parte che non e’ stato azzeccato neanche un nome, mi sembra che ci si muova in un mondo scritto dai romanzi di Isaac Asimov, dove esistono i cerchi magici che controllano persino il pensiero delle persone”.

Infine Crocetta, dopo la sciabola, ha usato il fioretto: “Naturalmente – ha chiuso con ironia – si sono dimenticati di dire che io da Bruxelles (dove Crocetta era deputato europeo, ndr) a Palermo sono arrivato col teletrasporto. Mi faccio una risata…”.

fonte. siciliainformazioni.com