Essepiauto

signorello-pompeo.jpg

Il presidente della Pro Loco di Castelvetrano, avv. Girolamo Signorello nel corso della manifestazione organizzata dall’associazione che si è svolta al Teatro Selinus domenica sera, ha tracciato un primo bilancio delle attività espletate dall’associazione durante l’anno in corso.

“Siamo soddisfatti – ha dichiarato il presidente Signorello – per quanto fatto nella stagione estiva e per le attività ancora in programma fino a dicembre 2009. E’ ripresa energicamente-continua Signorello – l’attività di promozione e di sostegno del territorio. Tanti i turisti che hanno apprezzato le iniziative estive, in particolare il “carnevale estivo”.

Inoltre, mi piace sottolineare il lavoro di account che l’associazione ha svolto con alcuni alberghi di Selinunte fornendo agli operatori materiale promozionale ed indicazioni nel trovare luoghi culturali e siti di svago. Noi -conclude il presidente Signorello- continueremo a fare la nostra parte, ci dispiace registrare, purtroppo, la scarsa attenzione dell’Amministrazione Comunale nei confronti della Pro Loco che, ricordo, oltre ad avere 50 anni di storia ha al suo interno, tante risorse umane che potrebbero contribuire alle varie iniziative promozionali sul territorio. Ricordo che l’associazione non dispone di alcuna entrata ma del sostegno dei propri iscritti. Ed a tal uopo ci tocca registrare l’assoluta indifferenza dal parte del comune nei nostri confronti nel volerci concedere in uso un locale al fine di essere presenti e visibili nel territorio per meglio raggiungere gli scopi propri dell’associazione, nell’interesse della comunità ed in sinergia con gli organi comunali, piuttosto che vedere di volta soggetti che si improvvisano ad organizzare attività finanziate dalla municipalità.

Spero che tutto ciò sia solo frutto di semplice dimenticanza e non di altro e confidiamo in una fattiva collaborazione”.
Castelvetrano li 09.11.2009

Il Presidente della Pro-Loco
Avv. Girolamo Signorello

Replica del Sindaco al presidente del Pro-Loco

Il Sindaco della città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, in riferimento ad un comunicato diramato dal presidente della Pro-Loco di Castelvetrano, avvocato Girolamo Signorello, in cui si accusa l’Amministrazione di insensibilità alle attività organizzate dalla predetta associazione, vuole fare una serie di dovuti distinguo: “Mi pare ingeneroso accusare questa Amministrazione di insensibilità verso la locale pro-loco quando negli ultimi mesi abbiamo concesso, a titolo di compartecipazione, una serie di contributi per la realizzazione di attività quali il festival delle bande musicali, il carnevale estivo, la sagra delle sarde ed il pane più lungo del mondo- afferma il primo cittadino- per quanto riguarda la concessione di un locale va detto che, a differenza di quanto avveniva nel passato quando si spendevano centinaia di migliaia di euro per pagare affitti, questa Amministrazione ha scelto la via della razionalizzazione concentrando gli uffici nei nuovi locali che abbiamo realizzato o in quelli che abbiamo ristrutturato, comportando un notevole risparmio alle casse comunali.

Se avessimo dei locali da mettere a disposizione delle associazioni che operano per il bene della collettività, potremmo prendere in considerazione l’ipotesi di affidar loro questi spazi- continua Pompeo- ma attualmente non abbiamo queste disponibilità. Mi preoccupano queste ultime uscite pubbliche dell’avvocato Signorello- conclude il sindaco- non vorrei che utilizzasse questa associazione per trasferirvi dei malesseri di natura personale, e non certo per il raggiungimento degli obiettivi di promozione e sostegno del territorio”

Staff del Sindaco- Ufficio per la Comunicazione Istituzionale
Alessandro Quarrato

Controreplica del presidente della Pro-Loco al Sindaco

A seguito della replica del Sindaco di Castelvetrano al comunicato stampa della Pro Loco-Selinunte, l’Avv Signorello, nella qualità, precisa di non avere alcun malessere di natura personale e non comprende a cosa si riferisca il Sindaco facendo quelle affermazioni assolutamente gratuite.

Nessuno ha contestato la mancata compartecipazione (anche se molta esigua) da parte dell’Amministrazione Comunale alle iniziative intraprese dall’Associazione, ma con molta reverenza si è chiesto di poter usufruire di un locale al fine di essere visibile nel territorio (così come lo sono tutte le Pro Loco). Si intende precisare, altresì, che la Pro Loco non è stata mai invitata a partecipare ad iniziative volte alla promozione del turismo organizzate dal Comune.