avvocatiAbbiamo voluto tributare affetto ed onore all’Avvocato Gaspare Lentini.

L’abbiamo fatto nel modo più naturale e autentico nella solennità della celebrazione dei suoi funerali in Chiesa Madre a Castelvetrano, stringendoci intorno al suo feretro e non solo alla sua famiglia, lo abbiamo voluto cingere, proteggere, attorniare sino all’ultimo minuto col nostro picchetto d’onore in toga di avvocati e per tutto il tempo della cerimonia funebre.

Non abbiamo voluto lasciarlo solo persino quando l’enorme numero di persone venute in chiesa scorreva mestamente in fila per salutare i familiari affranti, il nostro picchetto d’onore è rimasto lì, muto, dolorante, commosso sino alla fine.

Scompare un grande uomo, dal tratto umano impareggiabile, che riusciva ad intrattenere con tutti un rapporto estremamente cordiale, stimato da amici ed avversari.
Un uomo saggio, dalle straordinarie doti comunicative che istintivamente conquistavano l’interlocutore con la simpatia e la naturalezza.

Quante volte fra i “bollenti spiriti” di alcuni scontrosi colleghi, si frapponeva lo zio Gasperino per sedare gli animi e far comprendere quanto fosse importante la deontologia professionale ed il rispetto fra avvocati.

E’ stato Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Marsala, il nostro decano che ha offerto interessamento per ogni problematica che riguardasse l’avvocatura e non solo a livello locale con l’associazione degli avvocati castelvetranesi o della valle del Belice, ma anche coinvolgendo il Consiglio nazionale forense.

Insomma è stato un padre buono per tutti noi e ne siamo rimasti orfani.
E’ per questo che abbiamo voluto dare il giusto onore al padre di Giovanni, di Maria Caterina e di Pierfranco ed all’amato marito della signora Pina, perché la sofferenza per la sua scomparsa non appartiene solo ai suoi parenti, ma anche a tutti noi il cui affettuoso ricordo condivideremo per sempre nelle nostri menti, sia di avvocati che di uomini che rimpiangeranno la generazione illustre cui apparteneva Gaspare Lentini.

Una generazione, un epoca insostituibile nella cui memoria troveremo la forza per andare avanti attraverso il loro esempio.

Ciao grande collega.