«Mi chiedo, come può un uomo o una donna rimanere impassibile davanti a una situazione così tragica? Chi sa come sono andate le cose, chi ha visto qualcosa, deve dirlo». A 16 anni dalla scomparsa della piccola Denise Pipitone a Mazara del Vallo, a parlare è l’attore castelvetranese Fabrizio Ferracane.

Il 1° settembre 2004 la piccola Denise è scomparsa nel nulla. La piccola non aveva ancora compiuto 4 anni e fu vista, per l’ultima volta, mentre giocava con un cuginetto tra la via Domenico La Bruna e la via Castagnola. A dare l’allarme fu la nonna che, dopo averla richiamata più volte, non la vide più rientrare e, da allora, si sono perse le tracce.

«Non posso nemmeno immaginare il dolore e il logoramento da parte dei genitori in questa vicenda. Ed è per questo che meritano, ora più che mai, di sapere la verità», dice Ferracane a CastelvetranoSelinunte.it. Un appello, quello rivolto da Ferracane, che vuole essere, oltre a una manifestazione di vicinanza verso la famiglia di Denise, un forte segnale per «liberarli da questa interminabile agonia».

«Qualunque siano stati i motivi della scomparsa, bisogna tenere bene a mente che i bambini non si toccano per nessuna ragione – dice Ferracane – tutti abbiamo o abbiamo avuto un nipote, un figlio di quell’età. Non si può accettare che qualcuno possa fargli del male». Il prossimo 26 ottobre Denise compirà 20 anni e tutti si augurano ancora di vederle fare ritorno.