Vittorio Sgarbi proroga il concorso per la selezione di Vice Sindaco – per sole donne – fino al 31 gennaio e, a sorpresa, indice una selezione anche per un posto di assessore in sostituzione di uno di quelli attualmente in carica. Le candidature (curriculum e almeno 2 foto) dovranno essere inviate all’email vittoriosgarbi@cittadisalemi.it entro la fine del mese.

«Preso atto – spiega Sgarbi – delle osservazioni relative al bando di concorso per “Vice Sindaca”, nell’obiettivo di sostituire l’attuale Antonella Favuzza per le proteste del consiglio comunale relative a una presunta indisponibilità nei rapporti con il Consiglio, visto l’ampio riscontro di candidate, intendo non mettere in condizioni di inferiorità i rappresentanti del genere maschile, e per questo metto al bando anche un posto di assessore. Quest’ultimo sarà riservato – rivela Sgarbi – a soli uomini di età compresa tra i 25 e i 60 anni, e i candidati oltre a non essere iscritti ad alcun partito non dovranno essere pelati».

Sgarbi ha inoltre esteso anche alle donne il limite dei 60 anni di età per la presentazione delle candidature.

Sulla composizione della commissione giudicatrice, nella quale Sgarbi aveva inizialmente indicato il sindaco di Castelvetrano Gianni Pompeo e il deputato del Fli Italo Bocchino, il sindaco di Salemi osserva: «Prendo atto della rinuncia dell’onorevole Italo Bocchino a far parte della Commissione di valutazione delle candidate al concorso di Vice Sindaco di Salemi.

Avendo appreso di un suo non interesse, ritiro anche la nomina del sindaco di Castelvetrano Gianni Pompeo, compiacendomi di non dover ricorrere alla collaborazione di una persona di cui, attraverso la stampa, ho appreso delle frequentazioni, anni fa, presso il Circolo Mokarta di Mazara del Vallo, con Filippo Guttadauro, cognato di Matteo Messina Denaro, con il quale pare condividesse la passione per le carte da gioco. Raccomando al collega di evitare, per l’avvenire, simili frequentazioni e di intensificare, semmai, quelle con Pino Giammarinaro, acclaratamente meno pericoloso».

l’Ufficio per la Comunicazione
(Responsabile: Nino Ippolito)
ufficiostampa@cittadisalemi.it