antiracket marsalaCos’è la ‘Ndrangheta? Come funziona? Come si muove? Cos’è Cosa Nostra? Che differenze ci sono fra l’una e l’altra? A queste, e molte altre domande, tenteranno di rispondere, venerdì 7 agosto, dalle 21 alle 23, al Complesso del Carmine, Francesco Forgione e Piergiorgio Morosini durante l’incontro “Cosa Nostra e ‘Ndrangheta: mafie a confronto”, promosso dall’Associazione Antiracket di Marsala, in collaborazione con il Comune di Marsala e la libreria Giunti.

L’iniziativa rientra nell’ambito del calendario de “L’estate dell’Antiracket”, giunto al suo quarto appuntamento, e gode del patrocinio del Comune di Marsala. Piergiorgio Morosini, giudice presso il Tribunale di Palermo, è autore del recente libro “ Il Gotha di Cosa Nostra ”, edito da Rubbettino Editore. I proventi del libro verranno devoluti all’Associazione Italiana contro le Leucemie.

Boss, imprenditori, politici e traffici.
Passato e presente. Tante storie nello spartito di un’unica storia, quella dell’intramontabile Cosa nostra. È scritta nell’operazione Gotha, che decapita la direziona strategica della mafia. Una cimice nel quartier generale dei “corleonesi” svela tutto. Voci e sussurri trasmettono vecchi riti e nuovi progetti degli “uomini d’onore”.

Ambiguità e prepotenze, obiettivi politici e sogni di dominio si proiettano con terribile genuinità. Cosa nostra è al bivio. Il “fantasma” Binnu sta per abdicare. La lotta per la successione è già aperta. A contendersela sono anziani leader e “giovani leoni”. Una “guerra” è sul punto di esplodere. Per vincerla non bastano kalashnikof, astuzie e tradimenti.


Ci vuole forza economica e attivismo sulla rotta Palermo-New York, per dominare il narcosistema internazionale. Non è sufficiente appoggiare politici senza scrupoli con la potente “macchina elettorale” mafiosa. Il futuro chiede una nuova classe dirigente al posto dei vecchi e sanguinari capi. Il futuro non c’è senza i “propri uomini” nelle istituzioni; senza il supporto di consulenti per le questioni legali, gli investimenti, l’occultamento dei fondi; senza l’abilità nel manovrare l’immenso potenziale economico dell’organizzazione.

Francesco Forgione, si è invece occupato di ‘ndrangheta, con il libro “Ndrangheta. Boss, luoghi e affari della mafia più potente al mondo” (Baldini Castoldi Dalai, 2008). Con alle spalle una lunga carriera politica, che lo ha portato a fare anche il Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia dal 2006 al 2008 , Forgione insegna ora Storia e sociologia delle organizzazioni criminali all’Università dell’Aquila. Noto per il suo impegno contro la mafia, che lo ha portato a scrivere i libri Oltre la cupola, massoneria, mafia e politica (1994) e Amici come prima, storie di mafia e politica nella seconda repubblica .

Francesco Forgione e Piergiorgio Morosini, venerdì prossimo, saranno a Marsala per mettere a confronto Cosa Nostra e ‘Ndrangheta per approfondirne analogie e differenze. A dialogare con loro, Valerio Vartolo e il Direttore di www.marsala.it e Rmc 101, Giacomo Di Girolamo. L’appuntamento è, alle 21.00, al Convento del Carmine.

Come nella tradizione di questi incontri, saranno previsti momenti collaterali di intrattenimento musicale.

antiracket marsala