L’Associazione Distretto Socio Culturale di Selinunte lancia la proposta della creazione di una provincia culturale selinuntina, un incontro tra comunità senza strutturazione politica.

Il 15 luglio (ore 17:00), presso il Baglio Florio all’interno del Parco Archeologico di Selinunte verranno presentati i risultati del censimento delle risorse culturali attive nel territorio selinuntino; la ricerca frutto della collaborazione tra il Distretto di Selinunte e il Dipartimento di Beni Culturali Storico-Archeologici, Socio-Antropologici e Geografici dell’Università degli Studi di Palermo, ha l’obiettivo di stimare la consistenza della produzione culturale locale e la valutazione delle sinergie progettuali esistenti e potenzialmente attivabili tra pubblico e privato. Inoltre, scopo del censimento che ha visto la collaborazione dei cittadini dei Comuni soci del Distretto, è quello di dimostrare che il processo di distrettualizzazione sarà il fattore determinante per l’innalzamento produttivo di cultura, vista non solo come eredità, ma come produzione viva e contemporanea del territorio.

La realizzazione di un distretto culturale vuole rendere più efficace la produzione culturale e inoltre fornire le condizioni necessarie perché tale produzione abbia un impatto economico e sociale tale da innalzare la qualità della vita nelle comunità coinvolte nel progetto. Favorire l’incontro tra le comunità selinuntine per mezzo dello stimolo di una nuova produzione culturale, contribuirà all’aumento della qualità di vita dei cittadini e alla promozione dell’intero territorio. Sarà l’inizio della costituzione di una provincia culturale selinuntina, che non darà vita ad una pesante e dispendiosa macchina politica, ma sarà l’incontro di comunità responsabili e consapevoli protagoniste del loro territorio e del loro futuro.

L’evento inserito nel programma UNIVERCITÁ OUTDOOR, patrocinato dall’assemblea regionAle siciliana e realizzato in collaborazione con il PARCO ARCHEOLOGICO DI SELINUNTE E CAVE DI CUSA e l’Università degli Studi di Palermo, ha l’intento di rafforzare la presenza della massima istituzione scientifica della Regione Siciliana in tutti i contesti culturali della nostra isola.

All’incontro parteciperanno: Michele Botta Presidente dell’Ass. Distretto di Selinunte – SINDACO DI MENFI, Caterina Greco Direttore Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, Davide Durante Presidente di Confindustria Trapani, i sindaci dei Comuni soci del Distretto di Selinunte: Campobello di Mazara, Gibellina, Menfi, Montevago, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice, Santa Ninfa.

Interverranno inoltre: Alberto Firenze Direttore Distretto di Selinunte, Nicolò Pizzillo Ammin. di Kappaelle Comunicazione & Eventi Palermo, Gianfranco Zanna Resp. Regionale Dip. BB.CC. Lega Ambiente Sicilia, Giuseppe Zito, Federica Placenti, Maurizio Giannone Team Ricerca Distretto di Salinunte, Ivan Scianrdo Direttore Sede Sicilia – Centoro Sperimentale di Cinematografia Scuola Nazionale di Cinema.

Modererà Girolamo Cusimano: Direttore Dipartimento BB.CC. dell’Università degli Studi di Palermo.

Concluderanno: Roberto Lagalla Rettore dell’Università agli Studi di Palermo, Sebastiano Missineo Assessore Regionale Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Baldo Gucciardi Deputato Questore ARS.

La giornata si concluderà Alle ore 21.30 con il Concerto del duo prodotto dai conterranei MAURIZIO FILARDO E GIUSEPPE MANGIARACINA, “IOTATOLA”, che proseguono il loro tour di presentazione dell’album DIVENTO VIOLA, dopo la vittoria a Musicultura 2010.