2° mostra fotografica nazionale “La Primavera del Belìce”

Il Circolo di Legambiente Valle del Belìce organizza la 2° Mostra Fotografica Nazionale La primavera del Belìce, finalizzata alla realizzazione del progetto “Salvalarte Belìce”.

La Valle del Belìce, da un punto di vista storico-geografico, manifesta caratteri di omogeneità e di unitarietà dalle matrici assai remote, passando dalle testimonianze archeologiche di età preistorica fino alla Land Art contemporanea.

Il territorio, oltre a custodire varie riserve naturali, alterna aree collinari ad ampie pianure bagnate dal fiume Belìce e dai suoi affluenti. Gestire e promuovere i tanti beni ambientali e culturali presenti, risulta una strategia vincente se si vuole creare un modello di sviluppo territoriale che tenga conto dei valori specifici di ogni comune del Belìce.

Questo territorio, negli ultimi cinquant’anni, purtroppo ha subito anche dei repentini cambiamenti e stravolgimenti che hanno portato, a seguito del sisma del 1968, ad una vasta cementificazione, oltre alla perdita di opere, monumenti ed all’assopimento di quella che viene definita “l’identità di un popolo”.

«Se si fosse dato spazio ai fattori culturali, oggi le città del Belìce non sarebbero città fantasma. Solo la cultura può darci sostegno e slancio nella scoperta del nuovo genius loci, nella ricostruita identità fatta di molteplicità di culture e linguaggi, di accoglienza e di convivenza pacifica con gli altri popoli del Mediterraneo che alla Sicilia conferiscono splendori di civiltà, identità e solidarietà per la pace e lo sviluppo»

Ludovico Corrao –
Per il “Viaggio nella Memoria”, Gibellina – 17 aprile 2010.

La mostra fotografica La primavera del Belìce ha come scopo primo quello di evidenziare, attraverso la fotografia, gli elementi peculiari e caratterizzanti la Valle del Belìce in tutte le sue varie e contraddittorie manifestazioni.

REGOLAMENTO

1) Le immagini inviate devono mostrare elementi naturali (paesaggi, fauna, flora, ecc), culturali (opere d’arte, monumenti antichi, architetture contemporanee, ecc), sociali (riti, tradizioni, usi e costumi della popolazione), caratterizzanti la Valle del Belìce sia presenti che passati (dunque anche foto storiche).

2) Ogni fotoamatore può partecipare con un massimo di cinque foto (colori, bianco/nero, ecc…), firmate con Nome e Cognome, in formato digitale (JPEG o TIFF) ad alta risoluzione, corredate ognuna da una frase, (la descrizione della foto, una riflessione, un pensiero, un titolo, ecc…) scritta su un file di testo Word e numerata in modo che vi sia la corrispondenza tra questa e la foto, ed il nome dell’Autore.

3) Tutte le foto dovranno pervenire entro il 06 Maggio 2012 e saranno adoperate per la realizzazione di due o più filmati (in base al numero dei partecipanti) che saranno proiettati in occasione della mostra “La primavera del Belìce”, che si terrà durante la manifestazione di Legambiente Salvalarte Belìce da giorno 25 Maggio al 3 Giugno, le sedi di allestimento sono da stabilire, tuttavia la mostra sarà itinerante.

Questo metodologia espositiva permette una maggiore analisi degli elementi presenti all’interno della foto aumentando l’apprezzamento da parte dell’osservatore di particolari che rimarrebbero nascosti, in più risulta economica e nel pieno rispetto dell’ambiente (senza spreco di carta, uso di prodotti chimici, ecc…).

4) Le foto possono o essere inviate all’indirizzo e-mail: legambientebelice@libero.it oppure recapitate su cd presso la sede del nostro Circolo:

– Archivio Storico della Ricostruzione –

– Via Venezia snc – Salaparuta – 91020 (TP)

5) Ogni autore relativamente alle opere ammesse alla mostra ne autorizza la pubblicazione, la commercializzazione per fini onlus, è personalmente responsabile del loro contenuto e ne cede il diritto all’utilizzo da parte degli organizzatori con facoltà di trasferirlo, senza fine di lucro ad Enti Museali ed affini per soli fini culturali.

6) Ad ogni fotoamatore verrà consegnato un attestato di partecipazione alla mostra, che potrà essere ritirato personalmente dall’autore o da incaricato munito di delega scritta e fotocopia di un documento d’identità del delegante o spediti a mezzo posta con spese a carico del destinatario.

7) La partecipazione alla mostra implica la completa ed incondizionata accettazione del presente regolamento.

Il Presidente del Circolo di Legambiente Valle del Belìce

Rosalia Teri