Il sottoscritto Vaccara Ninni , nella qualità di Consigliere Comunale, inoltra INTERROGAZIONE su

A) Campo di calcetto di Marinella di Selinunte
B) Passaggio pedonale spiaggia Acropoli


Il sottoscritto Vaccara Ninni , nella qualità di Consigliere Comunale, INTERROGA l’Amministrazione Comunale per sapere , a chi compete il controllo e la manutenzione del “Campetto di calcetto” , che si trova a Marinella di Selinunte , adiacente la vecchia stazione ferroviaria.

Attualmente il campetto è frequentato da decine di giovani ed è l’unica struttura sportiva pubblica che esiste a Marinella e rappresenta un punto di aggregazione , non soltanto dei giovani ma anche di sportivi ed amatori di calcio che effettuano quotidianamente partite e tornei estivi .

Questa struttura da anni non riceve nessun tipo di manutenzione né ordinaria né straordinaria e si rischia di farlo perdere o doverlo chiudere , perché sta diventando insicuro per coloro che lo praticano .
Vi sono tratti di rete di recinzione divelta , le porte traballano pericolosamente e vi è a bordo campo una palma di grosse dimensioni ormai secca , il tappetino da gioco necessita di interventi rattoppatura e l’intero centro sportivo necessita di pulizia .
Confido nella sportività e nella sensibilità verso i giovani e verso il calcio che questa amministrazione ha sempre dimostrato ed auspico un rapido ed immediato intervento di sistemazione anche se l’estate è già cominciata .



Il sottoscritto Vaccara Ninni , nella qualità di Consigliere Comunale, INTERROGA l’Amministrazione Comunale per sapere , a chi spettano ad oggi , le competenze amministrative , dell’accesso al mare verso la spiaggia dell’Acropoli di Marinella di Selinunte , dal sentiero che passa dietro al Lido Zabbara , considerando che la zona delimita il Parco Archeologico ed era stata affidata dalla Soprintendenza BB.CC.AA., fino a poco tempo fa al Corpo Forestale della Regione Siciliana , che aveva costruito al suo interno un capanno per le attrezzature ed una piccola casetta in legno per i servizi di vigilanza ed antincendio .
Ormai sono anni che strutture all’interno versano in un completo stato di abbandono e degrado e nessuno si cura dell’accesso e dei servizi essenziali , come per esempio la detenzione sul posto del siero antivipera , come avveniva anni addietro .
Attualmente centinaia di turisti e villeggianti per recarsi in spiaggia passano ogni giorno in mezzo al degrado e ai sacchetti di immondizia abbandonata , in mezzo a siringhe di tossicodipendenti , a bottiglie di varia natura nonché a resti di profilattici usati .
Considerando la pericolosità per l’incolumità pubblica di questi rifiuti e constatato che i due Enti preposti , non svolgono nessun controllo e nessuna bonifica di questi luoghi , constatato che i Rangers di Selinunte volontariamente hanno raccolto più di cento siringhe e che anche ultimamente in questi giorni alcune squadre di Boy scout si sono adoperati per una sommaria pulizia , confido nel buon senso che contraddistingue questa Amministrazione , perché si adoperi , in sostituzione degli Enti sopracitati , con operai specializzati ed adeguatamente attrezzati , per fare una bonifica straordinaria del passaggio verso il mare e a prendere contatti istituzionali con questi Enti per sollecitarli ed indurli ad effettuare in prima persona , quelli che sono i loro compiti primari di vigilanza e tutela dei luoghi di loro competenza ,anche perché il turista che passa non conosce e non vede i confini amministrativi che delimitano il nostro territorio , ma vede e percepisce lo stato di abbandono e degrado evidente , e di conseguenza e naturalmente lo attribuisce a questa civica amministrazione.