calendario-castelvetrano.jpg

Il Sindaco della Città di Castelvetrano, Dr. Gianni Pompeo, ha presentato stamattina il calendario istituzionale del comune di Castelvetrano. Alla presenza dei curatori del progetto artistico, Giacomo Bonagiuso, Giovanni Risalvato, Giacomo Curseri e del fotografo Benito Frazzetta è stato illustrato il progetto dal titolo Memoria e Futuro.

Si tratta di un progetto tendente a valorizzare le bellezze artistico-monumentali della nostra città, attraverso un connubio tra i giovani studenti dei 4 circoli didattici comunali, che hanno partecipato al progetto A.P.I.C.E., e le simpatiche didascalie in dialetto, curate dal Vice-sindaco Francesco Saverio Calcara.

Sfogliando le pagine del calendario si riscoprono angoli misconosciuti e se ne valorizzano altri che vengono reinterpretati con arguzia ed intuito dalle splendide foto del giovane fotografo, Benny Frazzetta, un diciannovenne studente dell’Accademia di teatro Ferruccio Centonze. Il sindaco Pompeo ha commentato con soddisfazione: “Per la prima volta realizziamo un calendario dell’Ente perché siamo entusiasti del progetto e del coinvolgimento di tanti bambini che sono il nostro futuro- afferma il sindaco- voglio ringraziare Rino Giglio della Fulgida e Giacomo Curseri della Lithos che hanno sponsorizzato l’iniziativa e tutti coloro che le hanno dato corpo.

Sono convinto che diventerà un valido strumento per la promozione turistica e culturale della città di Castelvetrano.” Tra le curiosità da segnalare anche la presenza di foto con altri due importanti simboli della nostra città, l’olivo secolare che è fonte di economia, e la Folgore Selinunte che da 64 anni è un simbolo dei valori sani dello sport.

Aggiornamento del 24 dicembre 2009, prof. Francesco Saverio Calcara
Il siciliano è LINGUA NON DIALETTO. La lingua siciliana si deve ritenere una Lingua Regionale o minoritaria ai sensi della “Carta Europea delle Lingue Regionali o minoritarie”, che all’Art. 1 afferma che per “lingue regionali o minoritarie si intendono le lingue … che non sono dialetti della lingua ufficiale dello stato”.
La “Carta Europea delle Lingue Regionali o minoritarie” è stata approvata il il 25 giugno 1992 ed è entrata in vigore il 1 marzo 1998. L’Italia ha firmato tale Carta il 27 giugno 2000 ma non l’ha ancora ratificata. In tale carta, il siciliano è riconosciuto come LINGUA, ancorché minoritaria e fornita di certificazione ISO UNESCO.