pane.jpgIl sindaco Gianni Pompeo ha disciplinato con un una nuova ordinanza le aperture domenicali per le attività del settore alimentare.

“L’iniziativa nasce sulla base delle richieste avanzate dalle organizzazioni di categoria, ma soprattutto nell’ottica di garantire a chi viene nella nostra città di poter acquistare i nostri prodotti d’eccellenza del settore alimentare – afferma il sindaco- come il pane nero e l’olio e le olive da mensa ed altri prodotti tipici locali che potranno così essere posti in vendita anche nelle giornate festive, secondo gli orari predisposti dall’ordinanza”.

Ma vediamo nel dettaglio quali saranno le giornate di apertura facoltativa:
– la prima ed ultima domenica di ogni mese;
– le due domeniche successive all’inizio degli sconti invernali;
– le due domeniche successive all’inizio degli sconti estivi;
– Domenica delle palme (16 marzo)
– apertura antimeridiana Lunedì dell’Angelo ( 24 marzo) per il settore alimentare
– la terza domenica di settembre ( Fiera della Tagliata );
– Ricorrenza di tutti i Santi (1° Novembre) ;
– la terza, la quarta e la quinta domenica del mese di Novembre (manifestazione Shopping & Spizzico);
– apertura antimeridiana S.Stefano (26 dicembre) per il settore alimentare .

Gli esercenti del settore alimentari e supermarket potranno quindi rimanere aperti dalle ore 08.00 alle ore 14.00, le attività commerciali di vendita al dettaglio dell’intero territorio comunale potranno rimanere aperti dalle ore 10.00 alle ore 22.00, mentre gli esercenti del settore alimentare di vendita al dettaglio potranno rimanere aperti nelle giornate domenicali e festive, in via facoltativa e nel rispetto degli orari previsti, esclusivamente per la vendita dei prodotti tipici locali: pane nero, olio e olive da mensa. Per quanto riguarda il turno di chiusura infrasettimanale , questo sarà sospeso per la durata della Settimana Santa ( dal 16 al 23 marzo), nel periodo estivo ( dal 1 luglio al 31 agosto) e nel periodo natalizio ( dal 1 al 31 dicembre). Sono state altresì stabilite le giornate di chiusura obbligatoria:

– 23 Marzo ( Pasqua di Resurrezione );
– Lunedì dell’Angelo per il settore non alimentare,
– 25 Aprile ( Anniversario della Liberazione);
– 1° Maggio ( Festa del Lavoro );
– 2 Giugno ( Festa della Repubblica );
– 24 Giugno ( Festa del Santo Patrono );
– 15 agosto ( Assunzione Beata Vergine Maria );
– 2 novembre ( Commemorazione dei Defunti );
– 25 Dicembre ( Natale del Signore )
– 26 dicembre per il settore non alimentare